Con i rappresentanti dei VV.UU di Rc

Essendo stato presente all’incontro del 15 settembre, vorrei precisare, per evitare distorsioni di sorta, che il confronto di lunedì scorso presso la segreteria di Giuseppe Falcomatà, è avvenuto tra Rappresentanti Sindacali Unitari (Rsu) del Comune a tutela di tutti i dipendenti comunali, di tutti i settori e di tutti gli Uffici del Comune. I lavoratori dipendenti c’erano, gli LSU/LPU ed anche i vigili urbani. Il dialogo c’è stato ed abbiamo ascoltato le problematiche dei tanti presenti nell’ottica del nostro convinto percorso “partecipato”. L’interlocuzione è servita come ulteriore scambio di informazioni sulle dinamiche interne a palazzo San Giorgio e dei suoi dipendenti. Dalla Peo, che probabilmente troverà definitiva soluzione a breve, alla frettolosa assegnazione delle alta professionalità, in un momento economicamente difficile. L’Impegno che ci siamo presi, senza fare alcuna promessa, è stato quello di attuare un piano di stabilizzazione a gradi, in questo quadro il riferimento che abbiamo è la legge di stabilità 2013. Chi si è detto perplesso per questa nostra intenzione probabilmente disconosce un emendamento alla stessa legge presentato dagli onorevoli Bossio e Aiello (centrosinistra) che è finalizzato alla stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità della Calabria. L’emendamento, approvato, consente che ai 25 milioni già previsti nel Fondo di 126mln e destinati a coprire i buchi del Bilancio regionale per il pagamento delle spettanze arretrate, si aggiungessero ulteriori 50mln da destinare, agli enti pubblici della Regione Calabria al fine di stipulare un contratto di lavoro, ai lavoratori impegnati in attività socialmente utili e di pubblica utilità. Emendamento questo che si trova depositato sulla scrivania del Ministro Poletti in attesa di firma. Ovviamente ciò non si potrà fare subito ma servirà del tempo, come per tutte le cose, come abbiamo sempre ribadito, non abbiamo la bacchetta magica. Per chiarire la questione del Comandante dei Vigili, sappiamo benissimo che c’è, ed è persona efficiente ed efficace, ma è risaputo che con la nuova giunta ci sarà un nuovo comandante e ci sarà di conseguenza una vacatio, i vigili hanno chiesto semplicemente che questo “vuoto” non duri a lungo, ma che si provveda in maniera tempestiva, per evitare ulteriori disagi e disservizi. Infine si è detto che gli uffici che sono ancora in affitto presso privati, devono essere necessariamente trasferiti in locali comunali idonei affinché si contenga la spesa pubblica. Spero che adesso sia più chiaro l’andamento dell’incontro del 15 settembre scorso che, probabilmente, a causa di accavallamenti di incontri e tematiche, risultava un po’ confuso.

La rabbia di un giovane reggino.

Di A.M. Gentilissimi,mi sono state appena recapitate (come ad altri miei concittadini) le “integrazioni” Tarsu e canone acque reflue. Non mi soffermo a valutare l’ingiustizia di queste tasse e tributi ma pongo un’ amarissima riflessione per quanto è accaduto al sottoscritto in questo ultimo periodo. Scusatemi lo sfogo ma non trovo nessun referente, sbattendo contro i muri di gomma della pubblica amministrazione. Intanto premetto di possedere una scolarità che qualche politico può solo sognare, al pari di molti altri miei coetanei che ora come ora si trovano a spasso come il sottoscritto, venendo non di meno anche insultati da tecnici e politici di professione, ma questi sono altri discorsi triti e ritriti. Non mi sento vessato tanto per queste, a mio parere illegali, “integrazioni” tributarie in corsa, quanto per la mia storia personale.Sono stato dipendente a tempo determinato nel Comune di Reggio Calabria a seguito di regolare concorso (al contrario di qualche altro dipendente interno o “partecipato”) dove mi sono messo in gioco, laureato come molti altri miei colleghi e concorrenti, per un posto a tempo determinato di categoria inferiore alla mia scolarità. Al momento in cui mi hanno dato il benservito quando il contratto è scaduto a fine settembre, si sono “dimenticati” di integrare la mia ultima busta paga con gli straordinari maturati a luglio ed agosto, mesi nei quali ho lavorato, senza Pubblica Sicurezza (chi è del mestiere capirà), dalle 20 di sera alle 2 di notte, sacrificando i mesi estivi. Dato che non sono “choosy”, ho ulteriormente sacrificato agosto lavorando, ovviamente, col nullaosta del Comune di Reggio e nel tempo libero dal lavoro. La mattina, quindi, ero a 30 km. da Reggio e il pomeriggio, senza riposare un attimo, lavoravo altre 6 ore in città, spesso anche Continua a leggere

Lido Comunale : la richiesta di Delfino

i vigili urbani presenzieranno all'interno de lido comunale

Demetrio Delfino -Partito Democratico-

Prosegue il lavoro della Commissione Consiliare del Comune di Reggio Calabria “Decentramento Amministrativo”, presieduta dal Consigliere Comunale Imbalzano .Nella seduta di martedì 26 giugno, nel quadro degli incontri già programmati con i diversi dirigenti del Comune, è stato audito il Dott. Alfredo Priolo, nella qualità di Comandante della “Polizia Municipale e Mobilità ”.
L’incontro è servito per verificare lo stato dell’organizzazione e la qualità dei servizi di controllo del territorio cittadino e mobilità, con particolare riferimento alle sedi già circoscrizioni comunali.Preliminarmente il responsabile del servizio ha infatti relazionato sull’attività di riorganizzazione degli uffici del Comando, con la predisposizione di tre settori d’intervento, tra cui:Comando centrale competente per la gestione del contenzioso,Comando operativo competente per il controllo del territorio comunale con funzione di prevenzione e repressione degli abusi.Comando territoriale dislocato nelle sei macro aree cittadine .La Commissione ha pertanto preso atto dell’attività posta in essere dall’U.O. competente soprattutto per quanto concerne il controllo del territorio e la prevenzione degli abusi su importanti aree di interesse pubblico, ad esempio lungo le vie del centro storico, non mancando però di sottolineare la necessità di attuare anche nei quartieri periferici forme e attività di controllo adeguatamente efficaci.A tal proposito la Commissione ha evidenziato al dirigente responsabile come alcuni quartieri cittadini, basti pensare a Pellaro, Ravagnese,Sbarree Archi, soffrono tuttavia del sempre più persistente fenomeno del vandalismo delle piazze, dei luoghi e delle aree di interesse pubblico, chiedendo pertanto interventi finalizzati alla repressione di questi danneggiamenti e utilizzando tutte le risorse umane a disposizione del settore, per di più sollecitando l’implementazione di tecnologie di videosorveglianza, che possiedono innegabili effetti deterrenti.Nel corso del dibattito è infatti emerso come le carenze d’organico e le limitate disponibilità di risorse finanziare rappresentano ad ogni modo dei seri impedimenti ed incidono sull’attuale qualità dei servizi resi che comunque, si auspica, possano essere nel breve periodo adeguati alle esigenze dei cittadini.La Commissione ha in conclusione rivolto l’invito alla dirigente responsabile del settore di procedere nell’immediato ad un’ottimizzazione delle risorse umane a disposizione, privilegiando il controllo del territorio anche nelle zone più periferiche della città che storicamente pagano lo scotto della maggiore lontananza dalla aree di maggiore attrazione e interesse.Alla discussione sono altresì intervenuti i consiglieri  Nava , Paris, Federico, Bagnato, Crupi, Leo, Plateroti, Brunetti, Canale e Delfino. In particolare ,quest’ultimo, a margine della riunione si è reso portavoce dei numerosi cittadini che frequentano il lido comunale chiedendo, al Comandante Priolo, la presenza fissa di due agenti di polizia municipale all’interno del lido stesso. La richiesta si è resa necessaria poiché già nella passata stagione si erano verificate situazioni spiacevoli all’interno della struttura. La presenza dei vigili quindi vuole fungere anche da deterrente. La commissione ed il Presidente hanno avallato la richiesta ed Il Comandante,già a conoscenza dei fatti passati, ha assicurato un pronto ordine di servizio in tal senso.Le conclusioni sono state tratte dal Presidente  Imbalzano.

Il Lido comunale negli anni '60

Concorso per VV.UU. 2 unità

COMUNE DI MELITO DI PORTO SALVO CONCORSO (scad. 9 febbraio 2012) Concorso pubblico, per titoli ed esami, per assunzione a tempo indeterminato e part-time (30%) di due posti di agente di polizia municipale, categoria C – posizione economica C1. E’ indetto concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura a tempo indeterminato e part-time (30%) dei seguenti profili: due posti di agente di Polizia municipale, categoria C, posizione economica C1. Termine per la presentazione delle domande: 30 giorni dalla pubblicazione del presente avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana. Il bando integrale e il modulo di domanda sono disponibili presso l’ufficio personale del comune di Melito di Porto Salvo e saranno pubblicati integralmente sul sito internet del Comune e all’albo pretorio (www.comune.melitodiportosalvo.rc.it ) Per informazioni telefonare ai seguenti numeri: 0965/775114-0965775103.