Calendario raccolta differenziata 2018

CALENDARIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA 2018 il CALENDARIO VERRA’ CONSEGNATO NEI PROSSIMI GIORNI ALL’INTERNO DEI MASTELLI. Per altre informazioni sono attivi:  – l’indirizzo e-mail   igiene.reggio@avrgroup.it
– il numero verde  800.759.650  – la pagina facebook DifferenziAMOla Reggio Calabria- l’applicazione : DifferenziAPP.

Questionario rilevazione qualità del Servizio Idrico

Sino al 27 dicembre 2017 è possibile partecipare alla rilevazione sulla qualità del servizio idrico, compilando un  questionario on-line.Il Questionario è rivolto a migliorare l’erogazione/fruizione del servizio idrico integrato acqua, fogna e depurazione, fornendo risposte sempre più aderenti alle aspettative dell’utenza.Si tratta di un’opportunità per qualificare la performance dell’Ente, poichè permette di strutturare il necessario processo relazionale e partecipativo, tra il Comune erogatore ed il cittadino fruitore del vitale servizio. In tale scenario, la rilevazione consente di conoscere meglio il grado di soddisfazione degli utenti in un’ottica di miglioramento continuo. Infatti, grazie alle indicazioni e ai suggerimenti raccolti in forma anonima e successivamente elaborati, il Comune potrà  offrire un servizio di maggiore qualità e, quindi, più adeguato alle esigenze segnalate.Il Questionario è compilabile anche tramite Smartphone con connessione ad Internet ed è raggiungibile tramite questo link  https://goo.gl/rZXX6Doppure tramite questo Qr-Code In alternativa alla compilazione online, è possibile contattare l’Ufficio per le Relazioni con il Pubblico per comunicare telefonicamente le proprie risposte:Per informazioni e/o supporto: Ufficio per le Relazioni con il Pubblico Comune di Reggio CalabriaOrari: dal lunedì al venerdì – 08:30 / 13:00martedì e giovedì – 14:30 / 17:00Telefono: 0965 3622792 – 0965 3622793

vai a Questionario rilevazione qualità del Servizio Idrico Integrato – Primo Piano | Città di Reggio Calabria.

Chiarimenti sul “bonus figli a carico”

di Demetrio Delfino* In questi giorni sono moltissimi i nuclei familiari interessati al cosiddetto “bonus figli a carico” e sono tanti i reggini che chiedono notizie in merito. A mio avviso è corretto dare le giuste informazioni ai cittadini senza alimentare false illusioni.

Innanzi tutto è sbagliato chiamarlo “bonus natalizio” (come alcuni articoli stampa fanno) illudendo le persone sul fatto che verrà erogato a natale.Questa denominazione è dovuta al fatto che, si spera, venga votato al Senato nei giorni precedenti al natale 2017. Infatti ancora non c’è una legge in merito ma solo una proposta del Sen. Lepri che è in discussione proprio al Senato.

La proposta prevede il diritto a percepire assegni familiari di importo variabile in base all’età del figlio:

  • Bonus figli a carico da 200 euro, per i bambini da 0 a 3 anni;
  • Bonus figli 150 euro, per ogni figlio a carico da 4 a 18 anni;
  • Bonus figli a carico di 100 euro al mese, fino al compimento dei 26 anni.

Gli importi ovviamente sono concessi qualora la famiglia rientri in certe limiti di reddito ISEE.

I requisiti per avere diritto ai nuovi assegni familiari, sono:

1) Avere uno o più figli a carico. Ricordiamo a tale proposito che la legge italiana prevede che un figlio può essere considerato fiscalmente a carico dei genitori solo se il suo reddito complessivo Irpef non supera i 2.840,51 euro annui, al lordo degli oneri deducibili.

2) Avere un reddito ISEE entro i 30.000 euro, per avere diritto alla misura intera del nuovo assegno;

3) Per le famiglie con redditi tra 30.000 euro e 50.000 euro, la misura del bonus viene ridotta progressivamente fino al suo azzeramento.

 Attenzione però perché tutte le agevolazioni attualmente in vigore per le famiglie come:

Fatta eccezione per le detrazioni a carico per il coniuge e dei disabili, vengono sostituite dalla nuova misura ossia dal “bonus figli a carico”.

Cari concittadini, riassumendo, quindi, al momento il bonus non è richiedibile poiché è solo una proposta di legge, non lo sarà neanche a Natale e soprattutto andrà a sostituire tutte le agevolazioni attuali.

A questo punto c’è da capire quante e quali modifiche migliorative si possono proporre prima dell’approvazione definitiva. Quindi il dibattito sollevato, fin qui, può servire a far emergere alcune criticità della proposta per poi trovare gli adeguati correttivi.

 ( *Presidente del Consiglio Comunale di Reggio Calabria)

“Morosità Incolpevole” erogazione di contributi a favore degli inquilini morosi incolpevoli titolari di contratto di locazione nel libero mercato

E’ stato pubblicato l’avviso per il Riconoscimento della condizione di “Morosità Incolpevole” ed erogazione di contributi a favore degli inquilini morosi incolpevoli titolari di contratto di locazione nel libero mercato. Sono morosi incolpevoli gli inquilini che non hanno potuto provvedere al pagamento del canone di locazione a causa della perdita o della riduzione della loro capacità reddituale (perdita del lavoro, riduzione delle ore lavorative per crisi aziendali, collocamento in cassa integrazione, mancato rinnovo del contratto).Scadenza: ore 12,00 del 29/12/2017 Con il presente Avviso il Comune di Reggio Calabria intende individuare inquilini morosi che siano in possesso dei requisiti e della condizione di incolpevolezza per la successiva erogazione del contributo statale, messo a disposizione dalla Regione Calabria in attuazione: dell’art. 6 comma 5 del Decreto legge N. 102/2013, convertito con modificazioni dalla legge n.124/2013; del Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 30/03/2016; Il presente avviso non comporta alcun vincolo per il Comune, essendo l’intervento di sostegno agli inquilini morosi incolpevoli subordinato all’effettiva erogazione delle risorse da parte della Regione Calabria.Le domande, PENA L’ESCLUSIONE, dovranno essere presentata presso il settore Welfare e Partecipate entro e non oltre le ore 12,00 del 29/12/2017

Vai su Riconoscimento della condizione di “Morosità Incolpevole” ed erogazione di contributi a favore degli inquilini morosi incolpevoli titolari di contratto di locazione nel libero mercato – Settore Programmazione Economica Finanziaria | Città di Reggio Calabria.

Cambio denominazione di alcune vie cittadine

Comunicazione cambio di denominazione di alcune vie e traverse della nostra città.

In data 15.06.2017, il resp.le del  Servizio “Toponomastica” comunica il cambio di denominazione delle seguenti aree di circolazione:

I nuovi nomi sono : 
1)    La Traversa Nona, si chiama: Via Michele Barbaro già Traversa Nona;
2)    Il V.le A.Moro Diramazione Dascola, si chiama: Via Italo Greco già V.le A.Moro Diramazione Dascola;
3)    Il V.le A.Moro Traversa I Scordino,si chiama: Via Antonio Priolo già V.le A.Moro Traversa I Scordino;
4)    Il V.le A.Moro  Traversa II Scordino, si chiama: Via Gaetano Cingari già V.le A.Moro Traversa II Scordino;
5)    Il V.le A.Moro Diramazione Morabito, si chiama: Via Enzo Misefari già V.le A.Moro Diramazione Morabito;
6)    Il V.le A.Moro Traversa Neri,si chiama: Via Raffaele Valensise già V.le A.Moro Traversa Neri;
7)    Il V.le A.Moro Traversa I Ina Casa,si chiama; Via Amintore Fanfani già V.le A.Moro Traversa I Ina Casa;
8)    Il V.le A.Moro Traversa II Ina Casa,si chiama; Via Giuseppe Saragat già V.le A.Moro Traversa II Ina Casa;
9)    Il V.le A.Moro Traversa I Nicolò,si chiama:  Via Gaetano Sardiello già V.le A.Moro Traversa I Nicolò;
10)    Il V.le A.Moro  Traversa II Nicolò,si chiamerà:  Via Sandro Pertini già V.le A.Moro Traversa II Nicolò;
11)    Il V.le A.Moro Traversa A priv.,si chiamerà: Via Enrico De Nicola già V.le A.Moro Traversa A priv.;
12)    Il V.le A.Moro Traversa B priv.,si chiama: Via Giovanni Gronchi già V.le A.Moro Traversa B priv.;
13)    La Traversa che collega le traverse A e b, attualmente senza toponimo, si chiama: Via Luigi Einaudi;
14)    Il V.le A.Moro Traversa “84”si chiama: Via Antonio Segni già V.le A.Moro Traversa “84”;
15)    Il V.le A.Moro Traversa C priv.,si chiama: Via Alcide De Gasperi già V.le A.Moro Traversa C priv.;
16)    Il V.le A.Moro traversa D priv.,si chiama: Via Giovanni Spadolini già V.le A.Moro Traversa D priv.;
17)    La Via adiacente al muro della ferrovia attualmente senza Toponimo,si chiama: Via Angelina ( Lina ) Merlin;
18)    Il Viale A.Moro Traversa Delfino,si chiama: Via Nilde Jotti già V.le A.Moro Traversa Delfino;
19)    La Traversa adiacente al muro della ferrovia che va dalla Traversa Delfino fino alla Via Gebbione al Mare,si chiama: Via Maria Montessori;
20)    La Via G.Galilei Traversa I pescatori, si chiama: Via Albert Einstain già Via G.Galilei Traversa I pesc.;
21)    La Via G.Galilei Traversa II ferrovieri,si chiama Via Marie Curie già Via G.Galilei Traversa II ferrovieri; ( inizia da Via Pacinotti attraversa Viale G.Galilei e incrocia la Via Sbarre Inferiore)
22)    La Via G.Galilei III Traversa ferrovieri che è la continuazione della Via Nicola Furnari,si chiama: Via Nicola Furnari già Via G.Galilei III traversa ferrovieri; ( che va dal Viale G.Galilei alla Via Galvani)
23)    La Via G.Galilei Traversa Quarta ferrovieri, si chiama: Via Giovanni Alfonso Borrelli già Via G.Galilei Traversa Quarta ferrovieri; ( che va dalla Via Galvani e termina su Via Torricelli)
24)    La Via G.Galilei Traversa Quinta ferrovieri,si chiama: Via Nicolò Copernico già Via G.Galilei Traversa Quinta ferrovieri; ( che inizia da Via Torricelli per poi proseguire in Via Bonelli e passa dalla chiesa del Sacro Cuore e termina al deposito locomotive attraversando V.le Galilei e Via Mercalli)
25)    La Traversa parallela della Via Gatto e della Via Loreto e che inizia dal V.le G.Galilei e termina in Via Torricelli,attualmente senza Toponimo, si chiama: Via Giovanni Keplero;
26)    La Traversa che chiude l’insediamento delle case pescatori,parallele alla Via Loreto da Via Mercalli a Via Torricelli pescatori, attualmente senza Toponimo,si chiama: Via Isaac Newton;
27)     La Traversa che da Via Mercalli attraversa il V.le G.Galilei e poi muore,attualmente senza Toponimo,si chiama; Via Maria Gaetana Agnesi;
28)     La Via S.Giuseppe Traversa I,si chiama: Via Metauros già Via S.Giuseppe Trav. I;
29)     La Via S.Giuseppe Traversa II,si chiama: Via Medma già Via S.Giuseppe Trav. II;
30)     La Via S.Giuseppe Traversa III,si chiama: Via Kroton già Via S.Giuseppe Trav. III;
31)     La Via S.Giuseppa Traversa IV,si chiama: Via Sibari già Via S.Giuseppa Trav. IV;
32)     La Via S.Giuseppe Traversa V,si chiama: Via Metaponto già Via S.Giuseppe Trav. V;
33)     La Via S.Giuseppe Traversa VII,si chiama: Via Heraclea già Via S.Giuseppe Trav. VII;
34)     La Via S.Giuseppe Traversa VIII,si chiama: Via Taranto già Via S.Giuseppe Trav. VIII;
35)     La Via S.Giuseppe Traversa XI,si chiama: Via Ipponio già Via S.Giuseppe Trav. XI; ( trattasi della continuazione della Via Ipponio che si interrompe sulla Via Sbarre Inf. e arriva fino al V.le A.Moro)
36)     La Rampa che da Via Possidonea Porta a Via Reggio Campi I tronco,si chiama: Salita Massimo Mazzetto;
37)    La Via XXI Agosto, nel tratto che va dalla Piazza Carmine e incrocia la Via Magna Grecia, si chiama Via Scala di Giuda; ( ripristino di antica denominazione)
38)    La Via priva di Toponimo, dove insiste la Circoscrizione di Ravagnese, che inizia dall’incrocio di Via Ravagnese Sup. e termina  sulla Via Abate S.Elia,si chiama: Via Giuseppe Valentino;
39)    La Via che da Sbarre Sup. prolungamento Via Cantaffio, lambisce l’Ospedale Morelli e termina sul Viale Europa,priva di Toponimo,si chiama: Via Francesco Crucitti;
40)    La Piazza del rione ferrovieri alle spalle della chiesa del Sacro Cuore si chiama: Piazza Leopoldo Trieste,
41)    La I Rampa che dal Corso I. Falcomatà si immette sul Corso G.Matteotti da sud verso Nord all’altezza della Via G.Tommasini,si chiama: Salita Giovanbattista Mori;
42)    La II Rampa in corrispondenza della Via Plebiscito ( lambisce l’Istituto “ ITE PIRIA) inizia dal Corso G.Matteotti e si immette sul Corso I.Falcomatà,si chiama: Salita Camillo Autore;
43)    La III Rampa,che è in corrispondenza della Via Pietro Foti, che inizia dal Corso G.Matteotti e si immette sul Corso I. Falcomatà,si chiama: Salita Gino Zani;
44)    La IV Rampa che dal Corso I.Falcomatà si immette sul Corso G.Matteotti, in corrispondenza con la Via Cattolica dei Greci che lambisce il palazzo della Prefettura,si chiama: Salita Ernesto Basile;
45)    La V Rampa che è in corrispondenza della Via Fata Morgana che inizia dal Corso G.Matteotti e si immette sul Corso I.Falcomatà, si chiama: SalitaFrancesco Jerace;
46)    La VI Rampa che dal Corso I. Falcomatà si immette sul Corso G.Matteotti in direzione della Via Giulia,si chiama: Salita Michele Pristipino;
47)    La VII Rampa che è in corrispondenza della Via Palamolla,inizia dal Corso G.Matteotti e si immette sul Corso I. Falcomatà,si chiama: Salita Rocco La Russa;
48)    La VIII Rampa che dal Corso I. Falcomatà si immette sul Corso G.Matteotti,in direzione della Via II Settembre,si chiama: Salita Alessandro Monteleone;
49)    Il Centro Civico di Pellaro,si chiama: Centro Civico Cosimo Cardea;
50)    La Via Longitudinale a Pellaro,si chiama: Via Giovanni Scudo già Via Longitudinale;
51)    Il Lungomare di Pellaro,si chiama: Lungomare Paolo Latella;
52)    Al Rione Marconi la prima Via parallela alla Via Sbarre Sup. attualmente senza toponimo,si chiama Via Antonio Borruto;
53)    Al Rione Marconi la seconda Via parallela alla Via Sbarre Sup.,attualmente senza toponimo,si chiama Via Giuseppe De Santis;
54)    Al Rione Marconi la terza parallela alla Via Sbarre Sup. attualmente senza toponimo,si chiama Via Silvio Napoli;
55)    Al Rione Marconi la Via che inizia dal ponte Sant’Anna e entra nell’insediamento di case popolari e si dirige verso la Via Sbarre Sup. attualmente denominata Diramazione Calvario,si chiama Via Della Medaglie D’Oro già Diramazione Calvario;
56)    Al Rione Marconi,la Via parallela al Viale Europa che chiude il l’insediamento delle case popolari e lambisce le scuole Elementari,dall’incrocio con Viale delle Medaglie D’Oro fino all’incrocio con la Via M.llo Angelo Cusmano, attualmente senza toponimo,si chiama Via Fortunato Saccà;
57)    Al Rione Marconi,la Via che attraversa l’insediamento delle case popolari parallela alla Via M.llo Angelo Cusmano e perpendicolare alla Via Sbarre Sup. e che termina all’incrocio con la Via Fortunato Saccà,si chiama Via Gaetano Marrari;
58)    L’Area adibita a giardino nel Rione Marconi,fra la Via Sbarre Sup. e la Via Antonio Borruto è intitolata: Ai Partigiani D’Italia;
59)    La Piazza Modenelle al Rione Arghillà,viene reintitolata e si chiama Piazza Monsignor Italo Calabrò già Piazza Modenelle;

Nuova Carta di Identità Elettronica CIE

Nuova Carta di Identità Elettronica CIE. Rilascio della nuova Carta di Identità Elettronica CIE con funzioni di identificazione del cittadino. Durante la conferenza stampa sono state illustrate le modalità necessarie al rilascio del nuovo documento che sostituirà, gradualmente, le vecchie carte d’identità in formato cartaceo rilasciate in precedenza, che rimarranno comunque valide fino alla loro data di scadenza. Erano presenti la Dirigente del Settore Servizi Demografici Loredana Pace, il funzionario Recasi Davide Salvi, l’Amministratore Delegato Recasi Giulio Tescione, il vicesindaco con delega ai Servizi Demografici Armando Neri e il sindaco della Città Giuseppe Falcomatà.

vai su Nuova Carta di Identità Elettronica CIE – Primo Piano | Città di Reggio Calabria.

Segnalazione guasti pubblica illuminazione

Servizio di manutenzione ordinaria della pubblica illuminazione sul territorio comunale Segnalazione guasti Si comunica che il servizio di Manutenzione ordinaria della Pubblica Illuminazione sul territorio comunale è svolto dall’impresa: R.ED.EL. srl Per ogni eventuale segnalazione su guasti alla rete di Pubblica Illuminazione è possibile contattare l’impresa attraverso il seguente recapito telefonico: Numero Verde: 800 031582   E-mail: info@redel.it

vai : Servizio di manutenzione ordinaria della pubblica illuminazione sul territorio comunale – Notizie | Città di Reggio Calabria.

Iscrizione all’Albo delle associazioni di Rc

Iscrizione all’Albo delle libere forme associative del Comune di Reggio Calabria : Scadenza: 08.03.2017.Si dà avviso che con deliberazione del Consiglio Comunale n. 95 del 29 dicembre 2016 è stato approvato il “Regolamento di attuazione degli istituti di partecipazione popolare previsti dal titolo II dello Statuto del Comune di Reggio Calabria” che prevede l’istituzione, presso la Segreteria Generale, dell’ Albo delle libere forme associative operanti nel Comune di Reggio Calabria .Le Associazioni interessate devono presentare istanza utilizzando esclusivamente l’apposito modulo predisposto dall’Amministrazione. Le istanze devono pervenire entro e non oltre il giorno 08 marzo 2017.Nella sezione Link sulla destra sono presenti l’Avviso integrale, il modulo di domanda, il modulo delle dichiarazioni e il summenzionato Regolamento.(pubbl. il 07.02.2017)

Per scaricare i moduli d’iscrizione vai su :

Iscrizione all’Albo delle libere forme associative del Comune di Reggio Calabria – Notizie | Città di Reggio Calabria.

Per iscriversi all’apposito albo, tutte le associazioni e le cooperative sociali che operano nel Comune e che perseguono attività di solidarietà, promozione sociale, umana e inclusione sociale, dovranno compilare e presentare alla Segreteria Generale – Palazzo San Giorgio – Piazza Italia, uno apposito modello che potrà essere ritirato preso la medesima Segreteria Comunale o scaricato dal sito comunale www.reggiocal.it Il modello d’iscrizione deve essere presentato alla Segreteria Generale dal lunedì al venerdì, dalle ore 10:00 alle ore 12:00 e nei giorni di martedì e giovedì anche nelle ore pomeridiane dalle ore 16:00 alle ore 17:00.

 Le associazioni e le cooperative interessate devono presentare le loro istanze entro e non oltre la giornata dell’8 marzo 2017. Le modalità di presentazione delle istanze potranno avvenire attraverso una raccomandata a/r; con consegna a mano oppure con corriere speciale. L’istanza può essere spedita anche per via telematica utilizzando il seguente indirizzo di posta elettronica:segregen@comune.reggio-calabria.it  Queste ultime istanze dovranno essere sottoscritte mediante una firma digitale e, se il sottoscrittore è identificato dal sistema informatico, con l’uso della carta d’identità elettronica. In mancanza, la loro trasmissione deve essere seguita dall’istanza in originale da far pervenire alla Segreteria Generale entro il termine decadenziale di sette giorni dalla data d’invio. Le istanze pervenute in ritardo non saranno prese in considerazione. I soggetti interessati devono presentare le istanze di iscrizioni corredate, sotto penadi esclusione, della seguente documentazione: a) copia atto costitutivo e dello statuto dell’associazione da cui si evince che non si perseguono fini di lucro; b) elenco dei soci; c)dichiarazione sostitutiva resa ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. 445/2000; d) copia del documento di identità in corso di validità del legale rappresentante del soggetto richiedente. Ogni associazione è tenuta a comunicare tempestivamente e per iscritto ogni modifica relativa alle informazioni dichiarate. Il Presidente Delfino sottolinea che questo provvedimento è espressione della coerenza e degli impegni che l’Amministrazione Comunale ha assunto nel corso delle assemblee pubbliche, il cui obiettivo è volto a migliorare e rendere sempre più continuo e operoso il confronto con i cittadini. “Si tratta – aggiunge Delfino – di un agire che tende a dare forza e vigore al valore della democrazia e della partecipazione popolare che questa Amministrazione Comunale intende perseguire con tenacia”.

Assemblea Pubblica 11/01/2017

Per uscire dal tunnel della sfiducia nelle istituzioni, occorre che ciascuno si impegni a cambiare il modo di vivere, cercando un confronto aperto e leale con chi ha responsabilità di governo.Per questo il Movimento ReggioNonTace si è fatto promotore, per la terza volta in questi ultimi anni, di un’Assemblea pubblica, ex art. 20 dello Statuto comunale. Più di 500 cittadini hanno sottoscritto la richiesta per questa Assemblea che il Sindaco ha prontamente convocato e che si svolgerà Mercoledì 11 Gennaio 2017 a partire dalle ore 17 presso la Sala Versace del Ce.Dir., dove si sono svolte le altre due assemblee pubbliche dell’11 gennaio 2013 e del 24 gennaio del 2014 nonché quella del 14 Marzo 2016 organizzata dall’Amministrazione comunale. In quelle occasioni la grandissima partecipazione ha messo in cantiere una varietà di proposte che ora più che mai vanno approfondite e realizzate.L’andamento dell’Assemblea sarà articolato in quattro momenti: si comincerà con una breve introduzione a cura dei promotori; seguiranno gli interventi dei cittadini che avranno a disposizione 3 minuti e che si accrediteranno, scrivendo una mail a assembleapubblica@reggiocal.it  dal 2 al 9 gennaio 2017  : a questo proposito è bene ricordare che saranno presi in considerazione i primi 50 iscritti in ordine cronologico (più 10 di riserva ). Sarà necessario inserire nome, cognome e/o associazione di riferimento con all’oggetto il tema trattato. Non saranno presi in considerazione gli interventi relativi a temi non all’Ordine del giorno.

Le tematiche oggetto di intervento dei cittadini saranno tre e precisamente:

1)            Attivazione degli strumenti di partecipazione. E‘ indispensabile che i cittadini possano avere accesso agli strumenti per una reale partecipazione alle decisioni ed alle politiche che riguardano la città: consulte di settore, conferenza programmatica di bilancio, assemblee, etc., tutti strumenti previsti e normati dallo Statuto Comunale.

2)            Alloggi popolari. Non ci sono assegnazioni dall’ultima graduatoria del 2012 ed è giusto che chi ha diritto possa usufruirne senza incorrere in situazioni di prevaricazione o illegalità cui abbiamo assistito in questi anni. L’assemblea è un luogo privilegiato per proporre l’adozione di misure tese a porre fine a questo scandalo.

3)            Attivazione del registro tumori. L’aumento dei tumori nella nostra terra è elevato e allarmante; l’attivazione del registro tumori nella città metropolitana permetterà più facilmente di comprenderne le cause e aiuterà a fare prevenzione. Chiederemo al Sindaco che è garante della salute dei cittadini, di usare tutta la sua autorità perchè gli organi competenti dell’ASP possano porre rimedio a questa ingiustificabile carenza.

Dopo gli interventi dei cittadini è previsto l’intervento conclusivo del signor Sindaco. Al termine, l’Assemblea voterà il verbale con le relative proposte attinenti i temi all’odg che sarà oggetto di comunicazione  al primo Consiglio comunale utile.

Vogliamo fortemente, proprio per alimentare le speranze aperte dalle precedenti assemblee pubbliche, che Reggio diventi un “laboratorio di partecipazione”; desideriamo e operiamo perché la nostra città sia conosciuta per la vitalità della società civile e non per modelli che contrastano con la legalità e il senso di giustizia, in questo senso le sinergie poste in essere con le istituzioni tracciano una strada ben precisa e trasparente.

Presidenza del Consiglio comunale di Reggio Calabria e movimento ReggioNonTace

Calcolo TASI 2016

Il “Calcolo TASI” è un servizio gratuito fornito cosi com’è. L’utente, con l’utilizzo di “Calcolo TASI”, solleva il Comune di REGGIO CALABRIA, il sito amministrazionicomunali.it e il gestore, da ogni responsabilità, implicita ed esplicita, derivante dal suo utilizzo e da qualunque interpretazione della normativa di riferimento. L’utente è l’unico responsabile della correttezza dei calcoli e della compilazione del modello F24 ed è invitato a verificare sempre la correttezza dei calcoli prima di procedere con il pagamento. Il Comune di REGGIO CALABRIA, il sito amministrazionicomunali.it o il gestore non sono in alcun caso responsabili di eventuali disagi, danni e/o perdite economiche causati dall’uso del Calcolo TASI. Per calcolare la Tasi 2016 clicca su :

http://www.amministrazionicomunali.net/tasi/calcolo_tasi.php?comune=reggiocalabria