Nasco il 6 gennaio del 1974 (proprio il giorno della Befana!!), nel quartiere di Sbarre e lì cresciuto anche politicamente.Mi diplomo nel 1992 come Perito chimico presso l’I.T.I.S. “A. Panella”.Nel 1995, studente di Scienze Politiche, mi iscrivo a Rifondazione Comunista, considerandolo l’unico partito in grado di rappresentare i miei valori e la mia idea di una società più giusta.Solo due anni dopo, nel 1997 decido di impegnarmi attivamente per il mio quartiere e mi candido come Consigliere di Circoscrizione a Sbarre. Vengo eletto e intrapendo un’esperienza formativa e sempre a contatto con i cittadini, inizio veramente a “toccare” i disagi della gente. Mi impegna molto ma mi piace, mi fa sentire parte attiva del desiderio di migliorare lo stato delle cose. Nel 1998 divento segretario politico dello storico circolo comunista di Sbarre “Ciccio Morabito” sezione Reggiosud, ruolo che ricoprirò con dedizione ed entusiasmo fino al 2008. Sono i dieci anni più importanti della mia vita politica, ho modo di maturare, entro in contatto con tantissime persone, continuo comunque a rappresentare in Consiglio il mio quartiere ma, al contempo allargo il “raggio d’azione”, il Circolo diventa un luogo d’incontro per giovani e meno giovani provenienti da tutti i quartieri della città, per studenti fuori sede, immigrati e professionisti che sentono il bisogno di mettere al servizio dei cittadini le proprie competenze. Nel 2001 vengo rieletto alla Circoscrizione (il più votato del Centro Sinistra ).Nel 2002, dopo la scomparsa del grande Italo Falcomatà, tento l’avventura al Comune, piazzandomi al terzo posto.Nel frattempo mi dedico a molte cose: il teatro amatoriale con il gruppo Giovani Insieme, l’organizzazione delle feste di Liberazione, la collaborazione a riviste come “L’altrareggio” e i libri, compagni d’avventura nella mia voglia di conoscere anche le realtà più lontane e nascoste, di spiare i cambiamenti di una società ormai in continua implosione. A livello lavorativo, come tutti i giovani che non vogliono andarsene e continuano, ostinatamente “a mettere radici” a Reggio Calabria, fatico tantissimo: prima mi arrangio con un lavoro di segreteria all’interno della Federazione del Prc, poi “divento” commesso in un negozio di dischi, ancora dopo “ragioniere” presso una Ditta, fino ad arrivare all’attuale lavoro, conquistato con “le unghie e con i denti” dopo anni di precariato ed una lotta sindacale con la Cgil rimasta negli annali. Oggi sono un impiegato di Poste Italiane, assisto telefonicamente i clienti dei servizi finanziari. Sono sposato con Irene ed ho due figli, Pepito, nato nel 2003 e Carla, nata nel 2012. Dal 2007 sono Consigliere Comunale per il partito della Rifondazione Comunista, il mio mandato,  non è stato semplice, ho contribuito a dare voce ad un’opposizione purtroppo “schiacciata dai numeri” e a volte ripiegata su sè stessa. Ho condotto molte battaglie: per difendere i diritti dei lavoratori e garantire a tutti i cittadini quella “trasparenza amministrativa” che dovrebbe essere un diritto ma che, invece è stata la cosa che più è venuta meno in questi anni bui. Alle ultime elezioni ( Maggio 2011),dopo una campagna elettorale a 360 gradi a fianco del nostro candidato Sindaco Massimo Canale, sono stato rieletto sempre con il Prc . Purtroppo la città ha scelto ancora il centrodestra e ,quindi, mi ritrovo nuovamente all’opposizione ,questa volta però con un gruppo di ragazzi determinati e volenterosi. Nel 2012  ,quando a Reggio scompare il Prc, decido di aderire al Partito Democratico.Come sempre continuerò il mio impegno e darò il mio contributo affinchè la città chiuda definitivamente  i conti con un periodo di reale recessione ed io vorrei essere parte attiva di questo processo di cambiamento che porterà Reggio ad una nuova Primavera.Per questo mi sono sono candidato al Consiglio Comunale con il Partito Democratico a fianco del candidato Sindaco Giuseppe Falcomatà per riportare Reggio alla normalità.Il 26 Ottobre 2014 la nostra coalizione vince le elezioni. Il 24 Novembre vengo eletto all’unanimità ( ed è la prima volta nella storia della città) Presidente del consiglio Comunale. Nel 2017 a causa del cambio di linea da parte del Pd aderisco al movimento “Liberi e Uguali”(Art.1.-Mdp). Con questa nuova compagine lavorerò per il miglioramento della città. Per raggiungere questo obiettivo c’è bisogno dell’aiuto di tutti voi …questo sito serve anche a questo!

 

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *