Convegno su legge Cirinnà

Delfino : <<Con orgoglio ho ribadito alla Senatrice Monica Cirinna’ che la nostra amministrazione Falcomatà ha anticipato la legge con il registro e adesso sarà orgogliosa di poterla applicare pienamente! >>Dattola : << ieri da Reggio Calabria lo sguardo di tanti si è spostato al futuro, finalmente la Calabria ha raggiunto l’unità nell’azione di sostegno alla comunità LGBTQI e nella lotta a tutte le discriminazioni. Ieri mattina è nato il Coordinamento Arcigay Calabria frutto di un lavoro costante di confronto personale prima ancora che associativo, tra persone libere con la voglia di cambiare la realtà a cui appartengono per vivere e costruire la propria felicità. Grazie alle socie ed ai soci dei comitati calabresi che ancora una volta dimostrano coraggio e dignità nel non volersi soffermare a guardare gli enormi problemi urgenti e pressanti della nostra regione ma hanno ancora la forza di sporcarsi le mani per il bene comune.Nel pomeriggio l’atteso incontro con Monica Cirinnà, la cui presenza ha aumentato in maniera esponenziale l’emozione e la concretezza delle nostre lotte. Con noi, in mezzo alla gente, senza fronzoli, sorridente e disponibile Monica è testimonianza vivente del fatto che È POSSIBILE CAMBIARE la società, la cultura, gli orizzonti. Per me ha rappresentato la VERITÀ è la LIBERTÀ DI OGNI AMORE. Il mio sentimento di gratitudine è ancor più forte perché ho potuto vivere questo momento accanto al mio compagno. Grazie aSilvio Nocera x il suo folle e geniale modo di gestire l’evento.
Ed il grazie è rivolto a tutti ma proprio tutti, ogni singola persona che ieri con noi ha condiviso la propria emozione. Leonardo Monaco Loredana FazioVanni Piccolo Gabriele Piazzoni Fabrizio Petri Melania Salazar Demetrio Delfino Dominella Quagliata Mirella Giuffre’ Paola Carbone Daniela De Blasio Claudia Cuppari Grazia Gatto Labate Paola Schipani , ed ai soci e le socie di Arcigay , al gruppo giovano di RC probabilmente dimentico qualcuno semplicemente un profondo GRAZIE>>. Lucio Dattola – Presidente Arcigay – Reggio Calabria

Graduatorie – Iscrizione alle scuole d’infanzia comunali x l’anno 2016-2017

Graduatorie – Iscrizione alle scuole d’infanzia comunali per l’anno scolastico 2016-2017.Vengono pubblicate, nella sezione Link sulla destra, le graduatorie relative alle iscrizioni alle scuole per l’infanzia comunali per l’anno scolastico 2016-2017.pubbl. il 25/06/2016In previsione dell’inizio del nuovo anno scolastico 2016/2017, si rende nota l’apertura dei termini per la presentazione delle domande di iscrizione alle Scuole dell’Infanzia Comunali di cui all’allegato elenco vedi sezione Link.Possono essere iscritti alle Scuole dell’Infanzia Comunali i bambini e le bambine che abbiano compiuto o che compiano, entro il 31 dicembre 2016, il terzo anno di età; possono, altresì, essere iscritti, in presenza di particolari condizioni disponibilità dei posti, accertamento dell’avvenuto esaurimento di eventuali liste di attesa, anche i bambini e le bambine che compiranno i tre anni di età dopo il 31 dicembre 2016 e, comunque, entro il 30 aprile 2017. Nel caso in cui il numero delle domande di iscrizione  risulti superiore al numero dei posti complessivamente disponibili, sono accolte prioritariamente le domande  riguardanti coloro che compiono tre anni di età entro il 31 dicembre 2016.Gli interessati potranno indicare, in ordine di preferenza, fino ad un massimo di tre scuole dell’infanzia comunali.  Per le bambine ed i bambini già frequentanti le Scuole dell’Infanzia Comunali l’iscrizione all’anno scolastico successivo viene rinnovata di diritto, previa presentazione di apposita istanza di conferma da parte dei genitori o di chi ne fa le veci, corredata del modello ISEE  del nucleo familiare di appartenenza del bambino.Le istanze, prodotte utilizzando esclusivamente il suddetto modello d’iscrizione, devono pervenire, in conformità alla circolare ministeriale n. 22 del 21.12.2015, entro e non oltre il 22 febbraio 2016Alla domanda deve essere allegato, sotto pena di non ammissione, il modello ISEE Indicatore della Situazione Economica Equivalente compilato e sottoscritto dal CAAF o da Commercialisti autorizzati, ai sensi del DPCM n. 159 del 5/12/2013. Responsabile del procedimento è la Dott.ssa Rosa Marrara, disponibile in orario d’ufficio o telefonicamente al n. 0965.3622593, per chiarimenti, istruzioni sulle  modalità di compilazione del modello d’iscrizione e per ulteriori informazioni.Nella sezione Link sono presenti l’avviso integrale, i moduli di domanda di iscrizione e conferma e l’elenco delle Scuole dell’Infanzia Comunali.

Per visualizzare le graduatorie vai suGraduatorie – Iscrizione alle scuole d’infanzia comunali per l’anno scolastico 2016-2017 – Notizie | Città di Reggio Calabria.

Delfino: “Impulso decisivo lavori Parco Lineare Sud

Reggio – Delfino: “Impulso decisivo lavori Parco Lineare Sud. Si punta a rilancio economia” Lunedì 23 Maggio 201618:13«Il Parco Lineare Sud opera strategica per la città. Grazie al Sindaco Falcomatà Reggio Calabria sta cambiando volto. Attraverso il lavoro quotidiano quest’Amministrazione sta riuscendo  a produrre importanti risultati». E’ quanto dichiara in una nota il Presidente del Consiglio Comunale Demetrio Delfino commentando il recente sopralluogo del Sindaco Falcomatà sul cantiere del nuovo Lungomare cittadino. In occasione dell’avvio del cantiere, qualche settimana fa, era stato lo stesso Presidente del Consiglio, insieme ad una delegazione di Consiglieri ed Assessori, ad accompagnare il primo Cittadino sull’area che sarà interessata dal progetto.«La presenza costante del Sindaco Falcomatà sul cantiere del Parco Lineare significa una sola cosa: quest’Amministrazione punta tanto su quest’opera che di fatto andrà a creare, speriamo nel giro di breve tempo, un polo di interesse paesaggistico, ovviamente inteso anche in chiave turistica, che si affianca a quello del Lungomare Falcomatà, determinando la nascita di nuove ed importanti attività di servizio per la balneazione e perché no, anche in chiave ricettiva e di ristorazione. Un obiettivo sostenuto anche dal fatto che negli ultimi tempi si è provveduto, con il completamento di un importante lavoro sul sistema fognario nell’area dello stadio Granillo, che consentono l’eliminazione dell’annoso problema degli scarichi a mare, rendendo finalmente fruibile l’ampio tratto di costa della zona sud. E’ questa la visione strategica sulla quale l’Amministrazione sta puntando – ha aggiunto il Presidente del Consiglio – recuperare il rapporto tra Reggio ed il suo mare, allargando lo spazio di fruizione del fronte mare cittadino ed inserendo i litorali del comprensorio urbano in un unico disegno complessivo, che va da Catona a Bocale, sbloccando le opere pubbliche ferme da anni e programmandone di nuove, secondo una visione d’insieme che risponda alle peculiarità del nostro territorio».«E’ il modo giusto per alimentare l’economia della nostra Città – ha concluso il Presidente del Consiglio – in un’ottica di condivisione con i cittadini e le forze sociali che operano sul territorio, che stanno accompagnando il grande sforzo prodotto dall’Amministrazione, nella direzione del rilancio dell’economia e della ripresa di tutti i comparti produttivi presenti sul nostro territorio, a cominciare da quello delle opere pubbliche, che presenta importanti ricadute occupazionali. L’impulso deciso fornito dal Sindaco ai lavori del Parco Lineare Sud va certamente in questa direzione, fornendo un sbocco importante ad una zona importante come quella l’area sud della città, ricompresa tra i quartieri di Sbarre, Gebbione, San Gregorio ed altre importanti e storiche borgate cittadine».

La città metropolitana mette il Verde in mostra

In occasione della “Giornata mondiale della Biodiversità”, giornata simbolica in cui si affrontano tematiche che hanno l’obiettivo di tutelare le diversità biologiche del Pianeta, il Settore “Ambiente” del Comune di Reggio Calabria, in collaborazione con il Dipartimento di Agraria dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, l’Associazione “Cactus & Co Calabria”, l’A.R.P.A. Calabria, l’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte, il Corpo Forestale dello Stato, l’Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Provincia di Reggio Calabria, l’Ordine Nazionale dei Biologi, l’Associazione Rifiuti Zero Sez. Reggio Calabria e tanti altri attori locali, ha organizzato la seconda edizione della rassegna annuale “MEDITERRANEA – LA CITTÀ METROPOLITANA METTE IL VERDE IN MOSTRA”, tre giornate dal 20 al 22 Maggio 2016, nelle quali si terrà, nello splendido scenario della Villa comunale “Umberto I” di Reggio Calabria, una Mostra-Mercato di piante ornamentali succulente e mediterranee, associata ad una lunga serie di eventi finalizzati principalmente all’informazione sulle tematiche ambientali, con particolare riguardo alla tutela dell’ambiente ed alla valorizzazione della biodiversità.
Nell’ambito di tali attività, i soggetti istituzionali (che, a vario titolo, operano per garantire la tutela e la valorizzazione del territorio) e gli stakeholders coinvolti dall’Amministrazione comunale coopereranno per offrire alla cittadinanza un momento di confronto nel quale condividere le conoscenze ambientali, sostenendo così il rafforzamento della coscienza ambientale della collettività.
Tra queste, è prevista la realizzazione di un workshop avente ad oggetto“Orto botanico come patrimonio culturale ed identitario della Città di Reggio Calabria”, che si terrà presso la sala conferenze della Pinacoteca civica comunale (Corso Garibaldi angolo via Osanna – Teatro comunale “F. Cilea”), il giorno 20 maggio 2016, dalle ore 16:00 alle ore 18.00, in occasione del quale ci sarà un ampio confronto tra gli operatori del settore.

La manifestazione, inoltre, ospiterà la nona edizione di “Belle Grasse!” – IX Mostra-Mercato di piante succulente, che si inserirà all’interno del tradizionale appuntamento annuale denominato “Maggio in fiore”. Le più rappresentative realtà florovivaistiche del sud Italia, quindi, offriranno l’opportunità di immergersi nei colori e nei profumi legati al mondo del verde di qualità tramite: collezioni di piante rare, incontri culturali e lezioni di giardinaggio, attività di laboratori per i bambini. 
A completamento del denso ventaglio di iniziative proposte, saranno effettuate: visite guidate all’interno del giardino botanico storico della città a beneficio dei fruitori del parco, curate da docenti dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, da qualificato personale di ARPACal, Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile e Miranturhegium – Associazione socioculturale; azioni divulgative ed informative promosse da Ente Parco Nazionale d’Aspromonte, AIAB CALABRIA e Associazione “Rifiuti Zero” sezione di Reggio Calabria; inoltre, il Touring Club Italiano Sezione di Reggio Calabria, promuoverà azioni di sensibilizzazione dell’ambiente e del patrimonio botanico comunale, la Sezione Reggina di “Nati per Leggere”, progetto nazionale di promozione della lettura ad alta voce ai bambini di età compresa tra i 6 mesi e i 6 anni che intende favorire lo sviluppo nei primi anni del bambino con l’ausilio dei libri e della lettura ad alta voce, organizzerà incontri con i bambini durante i quali verranno letti dei racconti che tratteranno tematiche ambientali.

Nella sezione Link sulla destra sono pubblicati il programma, la locandina ed il programma della manifestazione e la locandina del workshop

 

 

Mediterranea – La città metropolitana mette il Verde in mostra anno 2016 – Primo Piano | Città di Reggio Calabria.

Iscrizione anagrafica delle persone senza fissa dimora

Iscrizione anagrafica delle persone senza fissa dimora in via “Filemon”Deliberazione nr. 95 del 12/05/2016La Giunta Comunale ha approvato – con Deliberazione nr. 95 del 12/05/2016 – l’istituzione dell’indirizzo convenzionale di “Via Filemon” indirizzo non connotato da una reale materialità di dimora, al fine di di consentire l’iscrizione anagrafica delle persone senza fissa dimora o senza tetto e casi consimili.Per coloro che:- sono nelle condizioni di senza fissa dimora o senza tetto e casi consimili;- persone titolari di permesso di soggiorno per motivi di protezione internazionale od umanitaria; le quali, in riferimento alla Legge 94 del 15 luglio 2009 articolo 3 comma 38 – forniranno all’ufficio anagrafe gli elementi necessari allo svolgimento degli accertamenti atti a stabilire l’effettiva sussistenza del domicilio nel comune di Reggio Calabria, saranno iscritti al suddetto indirizzo anagrafico di “via Filemon”.

viaIscrizione anagrafica delle persone senza fissa dimora in via “Filemon” – Notizie | Città di Reggio Calabria.

La Soprintendenza sugli scavi di p. Garibaldi

La Soprintendenza per i Beni Archeologici della Calabria, in sede di approvazione del progetto, ha prescritto tre saggi esplorativi che avevano fornito indicazioni positive riguardo la presenza di strutture nel sottosuolo, con lo scopo di determinare la consistenza e la natura di tali reperti. I lavori che hanno avuto inizio il 18 aprile 2016 con il primo saggio, aperto nell’angolo NE della piazza, al limite dell’area del futuro parcheggio, hanno fatto emergere la presenza di un consistente nucleo di malta di calce. Al di sotto di strati alluvionali riscontrati nei primi due metri circa di profondità, il primo e consistente dato significativo emerso dall’indagine archeologica è stata la presenza di una massiccia costruzione che affiora a 2,30 metri dall’attuale piano stradale e che si sviluppa in altezza per poco meno di 2 metri. Si tratta del podio di un edificio di età romana, il cui nucleo centrale è stato realizzato in conglomerato cementizio con rivestimento in mattoni; presenta diversi fori relativi all’aggancio di perni per il fissaggio di lastre di rivestimento, probabilmente in marmo colorato, rinvenute in diversi esemplari nei contigui strati. La base del podio è costituita da una cornice in calcare durissimo e sagomato, delimitata a sua volta da blocchi di calcare; l’edificio si conserva nella sua estremità meridionale con una larghezza, in senso est-ovest, di circa 13 m. e prosegue verso nord, al di sotto delle attuali aiuole. A sud si sviluppa una serie di strati relativi alla distruzione e spoliazione dell’edificio stesso. Gli strati sono tuttora in corso di scavo (ceneri e concotto) e, oltre a fornire utili informazioni sull’originario piano di calpestio, hanno restituito numerosi materiali la cui analisi potrebbe chiarire grossomodo la datazione del monumento che, al momento, sulla base dell’analisi strutturale e della tecnica costruttiva, è possibile inquadrare cronologicamente in età romana imperiale. Dal punto di vista della funzione, senza un ampliamento dello scavo che ne chiarisca forma (quadrata o rettangolare) e dimensioni effettive, potrebbero essere praticabili due ipotesi. La struttura, situata in un’area posta al di fuori delle mura della città antica, potrebbe essere identificabile come monumento funerario o, seconda ipotesi, come edificio sacro (tempio o ara) nell’ambito di un santuario extraurbano. Il secondo saggio esplorativo, che ha occupato l’estremità occidentale della piazza, ha consentito il rinvenimento, al di sotto di una serie di strati alluvionali e a – 4,00 m dall’attuale piano stradale, di un tratto di una canaletta di scolo dell’acqua orientata est-ovest e visibile per circa 6,5 m di lunghezza; essa risulta costituita da spallette di ciottoli e pietrame legati da malta di calce, con copertura e fondo in mattoni quasi quadrati (cm 34 x 43, spessore 9 cm) ed ugualmente databile ad età romana. Da qualche giorno è iniziato il terzo saggio, posizionato tra i primi due, dal quale non sono ancora emerse significative stratigrafie. A seguito di tali prime indagini, il 12 maggio, si sono incontrati Angela Marcianò, Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Reggio Calabria, Marcello Romano, Dirigente dei Lavori Pubblici dello stesso Assessorato e Salvatore Patamia Segretario Regionale MIBACT Calabria, anche nella qualità di Soprintendente Archeologia Calabria ad interim. Nella riunione, utile per fare il punto della situazione, in piena sintonia e spirito di collaborazione sono state stabilite le linee guida per il proseguo delle indagini archeologiche. In particolare, è stata constatata l’esigenza di aprire un ulteriore saggio (oltre al terzo in corso d’opera) in una zona da concordare e soprattutto, di ampliare il primo saggio finalizzato alla identificazione, in modo certo, del grande edificio sul podio, anche con l’intento di evidenziarne la spaziosità . La Soprintendenza Archeologia della Calabria ringrazia l’Amministrazione Comunale per la sensibilità dimostrata e concorda con essa sulla grande opportunità di carattere culturale e turistica offerta dai ritrovamenti. In quest’ottica, si ritiene che la città non possa perdere un’occasione di scoperta di straordinari ritrovamenti e reperti archeologici che il sottosuolo le riserva. Pertanto il Comune di Reggio Calabria e il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo della Calabria, sono pronti a collaborare per proseguire le indagini archeologiche, ma anche e soprattutto per progettare congiuntamente un ambizioso piano di musealizzazione, valorizzazione e fruizione in situ di quanto emerso.

Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo

articolo tratto da “il metropolitano.it”

Delfino su reperti di Piazza Garibaldi

Lunedì 18 Aprile sono iniziati i lavori per la realizzazione di un parcheggio sotterraneo nella centrale Piazza Garibaldi. Come da programma, la ditta aggiudicatrice dell’appalto, ha dato il via ad una serie di saggi atti a sondare la fattibilità dell’opera.Nello spirito del progettista quello di “liberare” la piazza, una delle più rilevanti della città, dall’ingombro delle autovetture, riservando la maggiore area possibile ai flussi pedonali e riqualificando così l’area come isola pedonale all’interno della maglia urbana.Da qui la necessità di creare un parcheggio sotterraneo, con un nuovo spazio che si caratterizzerebbe innanzitutto per l’abbattimento delle barriere architettoniche.Ma la nostra città è sempre in grado si sorprenderci, rivelandoci la sua bellezza e la sua storia, purtroppo troppo spesso offesa e trascurata. Sin dalle prime ore si è capito che quell’inizio lavori non sarebbe stata una prova tecnica di routine. Subito, infatti edad una profondità sorprendente (pochi metri sotto il livello del calpestio) sono emersi i primi reperti. Inizialmen

 te, le prime analisi effettuate di concerto con la Soprintendenza per i Beni Archeologici, facevano pensare ad una datazione piuttosto recente dei rilevamenti, anche alla luce della scarsa profondità dei ritrovamenti.Ma, come già detto, la nostra città ci sorprende e ci affascina e così, alla vigilia della completa apertura del Museo, Piazza Garibaldi non voleva certamente essere messa in secondo piano, regalandoci testimonianze misteriose ma probabilmente molto antiche. Dagli scavi dei giorni successivi, è infatti emersa un’imponente piattaforma che fa pensare ad un’opera importante forse risalente a migliaia di anni fa.Nel primo pomeriggio sono state ritrovate anfore q

uasi perfettamente conservate e altri reperti tali da riempire intere casse che saranno, in tempi brevi, pulite, analizzate e di cui si cercherà di
fornire datazione.Storici, esperti della storia cittadina e comuni cittadini si sono spinti a formulare varie ipotesi sulla natura dei reperti: saranno però gli esperti e gli studiosi della Soprintendenza a valutare il valore di quanto riportato alla luce. Certamente il manufatto ritrovato ha dimensioni imponenti e fa pensare ad una costruzione importante.Numerosi sono i cittadini che, in questi giorni, si fermano dietro la recinzione ad osservare lo stato dello scavo, finalmente entusiasti abitanti di una città che vuole meravigliarci con il dono inaspettato di una testimonianza del suo glorioso passato.Cog
liamolo dunque come un segno, un augurio che si possa “trovare la luce”, che la nostra Reggio riesca a togliersi di dosso la polvere di anni di abbandono per riscoprire il suo volto più affascinante.L’Amministrazione Comunale farà certamente la sua parte, vigilando affinché i lavori in corso procedano con perizia e competenza, garantendo che si arriverà tempestivamente, con la piena collaborazione delle parti, ad una valutazione dei reperti affiorati e delle future prospettive.

Il Presidente del Consiglio Demetrio Delfino

Estate Reggina 2016, Manifestazione d’interesse

Estate Reggina 2016 – Manifestazione d’interesseScadenza 3 giugno 2016 ore 12:30Avviso pubblico di manifestazione di interesse per la realizzazione di eventi ed iniziative da inserire nel programma  dell’Amministrazione Comunale  denominato “Estate Reggina  2016″Il Comune di Reggio Calabria, con il presente avviso, intende sollecitare manifestazioni di interesse da parte soggetti persone fisiche, società, associazioni, enti, fondazioni, cooperative, consorzi, anche temporanei, e istituzioni in genere, in qualunque forma costituite, pubbliche o private in possesso dei requisiti di ordine generale di cui all’art. 80 D.Lgs. n. 50/2016 per contrarre con la Pubblica Amministrazione, che vogliano proporre proprie iniziative nel campo della cultura, dello spettacolo, dello sport e delle politiche giovanili da inserire nel Programma di eventi denominato “Estate Reggina 2016″Le iniziative proposte potranno essere presentate dai soggetti interessati enti, imprese, anche individuali, società, cooperative, fondazioni, associazioni, consorzi, anche temporanei, e istituzioni in genere, in possesso dei requisiti d’ordine generale di cui all’ art. 80 del D.Lgs. 163/2006, relativamente ad una o più delle seguenti aree d’attività:Musica, Teatro, Danza, Cinema, Arte e Cultura, Animazione, Promozione del territorio, SportLe domande di partecipazione al presente avviso, complete della documentazione richiesta, dovranno essere compilate secondo il modello allegato Modello A e dovranno pervenire, tramite P.E.C. all’indirizzo ctis@pec.reggiocal.it, oppure recapitate all’Ufficio Protocollo del Settore Cultura Turismo Istruzione Sport del Comune di Reggio Calabria, Palazzo Cedir Torre 1 primo piano, Via S. Anna, 89129 Reggio Calabria , entro e non oltre il giorno 3 giugno 2016, alle ore 12.30.

viaEstate Reggina 2016 – Manifestazione d’interesse – Notizie | Città di Reggio Calabria.

Patti per il SUD: tutti i progetti per Reggio

PATTO PER LO SVILUPPO DELLA CITTA’ METROPOLITANA DI REGGIO CALABRIA 

Attuazione degli interventi prioritari e individuazione delle aree di intervento strategiche per il territorio Il Presidente del Consiglio dei Ministri e il Sindaco della Città Metropolitana di Reggio Calabriahanno stipulato il Patto per lo Sviluppo e si impegnano ad avviare e sostenere un percorso unitario di intervento sul territorio dell’Area Metropolitana di Reggio Calabria, finalizzato allo sviluppo economico, produttivo ed occupazionale dell’area, nonché alla sostenibilità ambientale ed alla sicurezza del territorio.

PER VEDERE TUTTE LE OPERE FINANZIATE ED I PROGETTI clicca QUIhttp://www.demetriodelfino.it/wp-content/uploads/2011/07/Patto-PER-rEGGIO-cALABRIA.pdf

Patti per il SUD 2016-2020 – Primo Piano | Città di Reggio Calabria.