Onde Road Music Festival

L’iniziativa: Nel tentativo di ricercare nuove forme di finanziamento e partecipazione alla organizzazione di manifestazioni culturali e spinta dalla volontà di non gravare sulle  casse comunali, l’Associazione Culturale “Across The Universe” ha proposto all’Amministrazione Comunale di Reggio Calabria, di sperimentare il c.d. crowdfunding o finanziamento collettivo.La proposta è stata prontamente accolta e sostenuta dall’ Amministrazione, consapevole dell’importanza delle nuove forme di finanziamento e di comunicazione nell’era dei social network.Pertanto è stato stipulato un protocollo d’intesa mediante il quale il Comune sostiene il progetto con il Patrocinio Morale e l’assistenza logistica e burocratica necessarie alla buona riuscita della manifestazione ma senza alcun impegno economico che vada a gravare sulle casse comunali.Noi di “Across the Universe” ci mettiamo il lavoro, l’impegno e l’esperienza maturata in quasi 20 anni di attività legate alla musica, per reperire le ulteriori somme necessarie all’allestimento di una rassegna di qualità in modo da porre le basi per una rassegna che contribuisca a creare lo sviluppo turistico culturale che la nostra città merita.

Come funziona il CROWDFUNDING: 
occorre presentare un progetto ad uno dei portali che offre il servizio di crowdfunding nell’ambito artistico. Noi abbiamo individuato inMusicraiser.com il partner ideale quale piattaforma online per effettuare la raccolta fondi. Il progetto, se approvato dallo staff (perchè congruo, ben stilato e con un business plan sostenibile), viene inserito online sul portale.

Dal momento in cui si è online si hanno 60 giorni di tempo per raccogliere la cifra minima concordata con lo staff (nel nostro caso 3500,00 €) attraverso le donazioni online che perverranno attraverso il sitowww.musicraiser.com .

Per effettuare la donazione occorre registrarsi o effettuare l’accesso tramite Facebook (l’iter è molto semplice, basta seguire le istruzioni). I metodi di pagamento sono Paypal, Carta di credito o carta prepagata (Postepay ecc.)

Ad ogni donazione corrisponderà una “ricompensa”. Il taglio delle donazioni è predefinito in accordo tra Musicraiser e l’Associazione. Nel nostro caso la donazione minima è di 8 € e la massima di 250 €.

Se l’obiettivo minimo prefissato non dovesse essere raggiunto (cioè 3500,00 €), le donazioni verranno restituite da Musicraiser ai donatori e la rassegna non avrà luogo. In caso contrario, non essendo previsto un tetto massimo, la cifra raggiunta (al netto della provviggione che tratterrà Musicraiser) verrà prontamente versata all’Associazione per l’organizzazione del Festival.

Collegati alla pagina  “Onde Road Music Festival” su Musicraiser.com (al momento siamo al 23% di raccolta, € 813, mancando 46 giorni alla fine della campagna) 

Pagina Facebook di “Onde Road Music Festival”:https://www.facebook.com/onderoadmusicfestival

OPPURE VAI SU : Onde Road Music Festival – Primo Piano | Città di Reggio Calabria.

Commemorazione Gianluca Congiusta

Il Sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, ed il Presidente del Consiglio Comunale ,Demetrio Delfino,in occasione del decimo anniversario dell’uccisione di Gianluca Congiusta, accogliendo l’invito del Centro Studi Helios Magazine, della presidenza del Club Ausonia, e del Coordinamento Regionale dei sociologi di CONSCOM, hanno reso noto di voler avviare ,appena possibile, la procedura per l’intitolazione di una delle strade o delle piazze della città a Gianluca Congiusta ed a tutte le vittime della ‘ndrangheta.Il Sindaco ed il Presidente nell’inviare un saluto ed un messaggio di solidarietà e di affetto a Mario Congiusta ed a tutta la famiglia di Gianluca, ritengono siano superate le difficoltà anche di carattere amministrativo che hanno impedito di adottare già nei

Gianluca Congiusta

mesi scorsi quest’iniziativa e si augura di poter nel più breve tempo possibile consegnare pubblicamente questo doveroso omaggio alla città ed alla famiglia Congiusta ed a tutte le famiglie colpite dall’azione violenta ed oppressiva della ‘ndrangheta.L’iniziativa, oltre a essere pienamente sentita e condivisa a livello personale, secondo il Sindaco Falcomatà ed il Presidente Delfino,è un segnale di grande importanza per affermare il valore della giustizia separato dalla vendetta, una lezione di dignità e di forza umana e civile monito per tutti coloro che si sentono coinvolti in questa battaglia che è allo stesso tempo anche pedagogica e culturale e che è stata colta e riconosciuta con iniziative di vario genere da molte scuole, comuni ed associazioni in tutta Italia, ed è anche uno dei segni tangibili per marcare una netta discontinuità con un passato spesso negativo che la città ed i cittadini onesti di Reggio Calabria sentono di dover lasciarsi alle spalle per sempre per procedere verso una normalità che restituisca a tutti l’orgoglio di potersi sentire reggini e calabresi.  ufficio stampa Comune di Reggio Calabria

AVR assume 35 lavoratori tramite bando

Avviso pubblico per l’assunzione di n. 35 unità lavorative da adibire al Servizio di Igiene Urbana del Comune di Reggio Calabria.E’ aperta la selezione di massimo 35 unità di personale da inserire nell’ambito dei servizi di igiene urbana. Scadenza 1 Giugno 2015.Con il presente avviso la società AVR S.p.A., titolare del Contratto di Appalto per la gestione del Servizio di Igiene Ambientale sul territorio della Città di Reggio Calabria, informa che è aperta la selezione di massimo 35 unità di personale da inserire nell’ambito delle attività ricomprese nel suddetto Servizio.N.B. I Curricula dovranno pervenire all’azienda nelle modalità previste dall’avviso. Tutti i CV che arriveranno tramite il sito AVR non saranno presi in considerazione.

per vedere il bando completo ed i requisiti clicca su :

Avviso pubblico per l’assunzione di n. 35 unità lavorative – AVR Group.

Alunni in Comune

di M.Cristina Scullino :Con la nuova amministrazione le porte di palazzo San Giorgio di aprono finalmente alla città e soprattutto alle nuove generazioni, ai bambini e ai ragazzi che saranno il nostro futuro. Presso la sala del Consiglio Comunale si è tenuto l’incontro tanto voluto tra gli alunni della scuola materna “i Puffi” di Arangea , due quinte classi del convitto “Tommaso Campanella” di Reggio Calabria e i nostri rappresentanti istituzionali, nelle persone del presidente del Consiglio Comunale Delfino, del vice sindaco Anghelone e dei consiglieri Paris e Quartuccio. Dopo una breve e semplice introduzione da parte del presidente riguardo le attività che si svolgono all’interno del palazzo e la procedura relative e delibere , proposte e regolamenti discussi e approvati dalla Giunta, i piccoli ospiti hanno sottoposto le autorità ad una serie di interessanti e curiose domande, mettendosi a proprio agio dopo un momento iniziale di emozione e assumendo, per una volta, il ruolo di professori invece di alunni. La passione per la vita politica, domande su cosa fare per migliorare la città, sulle bellezze da valorizzare, sulle difficoltà della stagione estiva che sta per iniziare, sull’ambiente, le case di riposo per gli anziani, la riqualificazione della villa comunale e del tempietto. I bambini, seduti tra i banchi del Consiglio, nelle loro divise colorate , parlano ai microfoni come gli adulti, sorridono, chiedono spazi verdi per loro in città. La loro comunicazione è schietta, sincera, senza filtri. Dopo le risposte dei “grandi”,  gli applausi e il momento delle foto di rito, la visita continua all’interno della Sala dei Lampadari, la più bella ed elegante del palazzo, diventata da qualche tempo richiestissima location per celebrazioni di matrimoni e ricorrenze importanti. I bambini con gli occhi spalancati e il naso all’insù ammirano le luci e i cristalli, pronti per rimettersi zaino in spalla e cappellini in testa e ripartire verso l’ultima tappa del tour, ovvero la visita guidata alla Pinacoteca Civica presso il teatro Francesco Cilea. Qui li lasciamo mentre, accompagnati dalle loro insegnanti, iniziano a salire, gradino dopo gradino, la bellissima scala in vetro che li porterà alle sale dove sono esposti, tra gli altri, quadri e tele di Antonello da Messina, Mattia Preti e Renato Guttuso.  Anche per oggi grazie a loro, siamo stati a lezione di politica, una politica che cerca di essere il più vicino possibile ai cittadini, fruibile per tutti, un’opportunità per affrontare insieme la non facile situazione attuale in cui si trova la città, con speranza e nuove idee per rilanciare una Reggio più vivibile, improntata sulla civiltà e il rispetto delle regole.

Libri di testo scuola primaia Restituzione anticipi

Libri di testo scuola primaria 2014/2015 – Restituzione anticipi per i genitori che hanno anticipato somme per l’acquisto dei libri di testo.Si comunica che questa Amministrazione ha provveduto a saldare la somma concernente la fornitura dei libri di testo per gli alunni della scuola primaria relativa all’anno scolastico 2014/2015.Pertanto, i genitori che hanno anticipato la somma per l’acquisto dei relativi libri, si possono recare presso le cartolibrerie per ritirare quanto a suo tempo anticipato.

vai su :  Libri di testo scuola primaria 2014/2015 – Restituzione anticipi – Notizie | Città di Reggio Calabria.

Domenica Green a Reggio Calabria

Il 17 maggio 2015 si terrà la prima “Domenica Go Green” di Reggio Calabria che prevede il blocco della circolazione, sul Lungomare Falcomatà, dalle ore 9:00 alle ore 21:00, di tutti i veicoli a motore con qualsiasi tipo di alimentazione. L’Amministrazione intende, così, avviare una riflessione, coinvolgendo cittadini ed associazioni, sulla opportunità di rendere pedonali alcune aree della Città, a partire dal Lungomare Falcomatà, proiettandosi verso una mobilità nuova, che faccia meglio apprezzare le bellezze naturalistiche, ambientali e culturali di cui il territorio è ricco.Nelle giornate domenicali, il Lungomare Falcomatà diventerà un palcoscenico, fruibile da tutti. Saranno attrezzate aree destinate ad ospitare proposte e iniziative ambientaliste e informative, eventi sportivi, culturali, ludico-ricreativi, iniziative solidali ed espositive incentrate in particolare sulle tematiche green e della mobilità sostenibile (pedonale, ciclabile, elettrica e condivisa).

“Si tratta di una vera e propria rivoluzione culturale per la nostra città, e lo affermo senza timore di esagerazione”: queste, in occasione della presentazione dell’iniziativa, le prime parole del Sindaco Falcomatà, che ha proseguito: “Siamo cittadini troppo abituati all’utilizzo delle auto, e in generale dei mezzi a motore. Ma è altrettanto vero che noi reggini siamo un popolo che ama da sempre godere delle bellezze naturali che il Lungomare ci offre. È questa, quindi, una iniziativa che restituisce piena dignità a una delle zone più amate dai cittadini; una zona al centro di una vasta operazione di riqualificazione, che passa dalla pulizia dei graffiti e dalla risistemazione della pavimentazione, fino alla meravigliosa iniziativa di adozione delle aiuole da parte dei cittadini. Ringrazio l’assessore Agata Quattrone per essersi impegnata a pieno per questo evento, e un grazie va anche agli assessori neto, Zimbalatti e Muraca che sosterranno, nell’ambito delle proprie specifiche competenze, le Domeniche Go Green”.

Tutte le e associazioni ambientaliste, sportive, culturali e di volontariato, i commercianti, espositori e artisti di strada che intendono partecipare proponendo iniziative rientranti nelle aree sopra dette, tese a stimolare la partecipazione della popolazione e a creare potenziali attrattori di visitatori provenienti da territori vicini, dalla Provincia e dalla Sicilia, possono presentare le proprie proposte presso gli uffici del Settore “Servizi alle Imprese e Sviluppo Economico” a mezzo pec all’indirizzo suap@pec.reggiocal.it o, brevi manu, al protocollo dello stesso Settore, sito a Palazzo San Giorgio.

vai Domenica Go Green a Reggio Calabria – Primo Piano | Città di Reggio Calabria.

Rc : Approvate le unioni civili

<<Oggi pomeriggio il Consiglio Comunale di Reggio Calabria ha approvato il Registro delle Unioni Civili. È una data storica per tutta la Città e possiamo dirci soddisfatti del risultato ottenuto. La maggioranza, compatta ha valutato coraggiosamente i 97 emendamenti presentati dell’opposizione ed ha ben gestito l’andamento dei lavori. Un grazie sentito a Giuseppe Falcomatà, sindaco che ha dimostrato oltre che con i fatti, anche con il suo intervento di essere libero da logiche di scuderia, capace di superare le frontiere dei nostri tempi con preparazione convinzione e risolutezza! Ancora un ringraziamento a Demetrio Delfino impareggiabile presidente del Consiglio Comunale presentatosi in aula con la bandiera arcobaleno ed a tutti i consiglieri che con le dichiarazioni di voto favorevole hanno riempito di significato ed emozione questo Consiglio Comunale (in particolare Minniti e Misefari). Vogliamo ribadire che tutto questo non sarebbe mai stato possibile senza il sostegno l’apporto e la collaborazione di tante associazioni e tante persone che non hanno risparmiato forze e risorse, per realizzare un orizzonte talmente ampio da ricomprendere tutte le affettività, capace perciò di non creare privilegi e discriminazioni, ma uguaglianza e libertà! Un grazie infine a Vincenzo, Michela,  Silvio, Valentina, Giovanni, Bernadette, Marco, Mirella, Luciana, Antonella, Cecilia, Gabriella, Annamaria, Tiziana, Valentina, Claudia, Grazia, Paola, Simona, Valentino, Daniela, Santo, Andrea, Laura, Antonio perché nel loro impegno ci hanno regalato tempo passione ed amore». Lo scrive in una nota il Presidente di Arcigay Reggio Calabria, Lucio Dattola.

 

 

Ordinanza Sindacale sull’Occupazione di suolo pubblico

Ordinanza Sindacale sull’Occupazione di suolo pubblico Ordinanza Sindacale nr. 18 del 07.05.2015 Si sintetizza brevemente l’Ordinanza Sindacale nr. 18 del 07.05.2015 avente come oggetto “Occupazione suolo pubblico. Applicazione art.3, comma 16, della Legge 15/07/2009 n.94” con la quale il Sindaco ORDINA:Che i Dirigenti dei competenti Uffici Comunali, nei casi di occupazione di suolo pubblico totalmente abusiva, effettuata ai fini di commercio, su strade urbane ricadenti nel territorio comunale, applichino le disposizioni previste all’art.20 del Codice della Strada ed all’art.3, comma 16, della Legge 94/2009 e adottino i provvedimenti consequenziali;che il provvedimento di chiusura dell’esercizio commerciale sia immediatamente esecutivo;che nel caso di recidiva, quando il trasgressore è sanzionato per due volte nell’arco dell’anno solare, oltre all’applicazione delle suddette sanzioni, maggiorate progressivamente, non sia concessa, per i due anni successivi alla data di accertamento della seconda violazione, alcuna autorizzazione per eventuale occupazione di suolo pubblico;che per le occupazioni di suolo pubblico, effettuate per fini di commercio, su strade urbane ricadenti nel territorio comunale, eccedenti lo spazio autorizzato o, comunque, difformi dalle prescrizioni contenute nel titolo autorizzativo, trovino applicazione le sanzioni previste nel vigente Regolamento Comunale Suolo Pubblico, approvato con delibera della Commissione Straordinaria n.69/2012.L’ordinanza integrale è presente nella sezione Link sulla destra

vai a :  Ordinanza Sindacale sull’Occupazione di suolo pubblico – Notizie | Città di Reggio Calabria.

Lotta contro l’abbandono di rifiuti

Campagna “Let’s Clean up Europe” – Lotta contro l’abbandono di rifiuti

Sabato 9 maggio dalle ore 15.00 zona Tempietto

Let's clean uo

Sabato 9 maggio dalle ore 15.00 nella zona del Tempietto, in prossimità del ponte Calopinace, si svolgerà la campagna “Let’s Clean up Europe”, per promuovere la lotta contro l’abbandono di rifiuti organizzando una giornata dedicata alla riqualificazione della parte bassa del Lungomare reggino.
Proseguono quindi le operazioni di rivalorizzazione delle aree cittadine: l’Amministrazione comunale di Reggio Calabria e l’assessorato all’Ambiente, hanno deciso di aderire al progetto europeo “Let’s clean up Europe”-  Giornata Europea della raccolta e della diversificazione del rifiuto, gestito dal Ministero dell’Ambiente insieme ai partner Anci,  le Città metropolitane di Roma e Torino e Legambiente.

Domenica 10 maggio nella giornata europea, si svolgerà la bonifica del sito della Sorgente, una delle più belle spiagge della città, ormai da tempo lasciata all’incuria, dando così inizio ad iniziative che si ripeteranno nel tempo e che consentiranno ai cittadini di prendersi cura della propria città. A tale progetto possono, infatti, partecipare liberi cittadini ed associazioni di volontariato.
La Sorgente verrà rimessa a norma, i rifiuti abbandonati verranno raccolti, differenziati, in collaborazione con l’AVR che supporterà l’operazione con uomini e mezzi. Delle quantità raccolte e del tipo di rifiuti, sarà data comunicazione sul sito del Ministero dell’Ambiente tramite completamento di una scheda elettronica, inserendo così per la prima volta la città di Reggio Calabria in un progetto nazionale.
La cittadinanza è invitata a partecipare.

L’appuntamento è per domenica 10 maggio ore 8, località Sorgente, zona Gebbione.

vedi link : Campagna “Let’s Clean up Europe” – Lotta contro l’abbandono di rifiuti – Notizie | Città di Reggio Calabria.

Pugni chiusi!

25 Aprile, stele del partigiano

di ANTONIO CALABRÒ – In occasione del 25 Aprile in questa piccola città che è Reggio Calabria è esplosa, piuttosto furibonda ed ugualmente ridicola, una polemica che ha infiammato giornali, partiti, social network, radio e televisioni private, circoli di bridge e di briscola, club di golf e di bocce.Ovunque non si è parlato di altro; in effetti un simile misfatto merita la ribalta e le sue luci, e non può passare sotto silenzio: il presidente del consiglio comunale, Demetrio Delfino, ha piazzato una sua foto ignobile su Facebook ; era

2011 con Antonio Calabrò

nudo, direte voi. Sbagliato. Stava facendo accordi sottobanco con l’opposizione, penseranno i forcaioli che leggono; sbagliato anche questo. Stava corteggiando spudoratamente una partecipante al concorso miss maglietta bagnata, sospetteranno i sessuofobici. Nulla di tutto ciò. Demetrio Delfino, in compagnia di altri buontemponi, ha “osato” piazzare una sua foto a pugno chiuso, il braccio (sbagliato) levato verso il cielo, l’espressione irridente stile Lucio Magri appena espulso dal PCI, l’orgoglio di una appartenenza che è difficile rinnegare, almeno per chi l’ha vissuta davvero come lui.Apriti cielo ! Bande di storici, giornalisti, politicanti,oppositori, sopraffini analisti del pensiero

1 Maggio 2015

contemporaneo, raffinati cultori di vicende storiche misteriose, adepti di circoli e circoletti restauratori d’incontrovertibili verità, si sono scatenati sommergendo le redazioni di comunicati stampa densi di sdegno, di scandalo, di urla scritte contro l’immagine rea di riproporre gli orrori stalinisti e cambogiani. Mentre già ci s’immagina Delfino e la sua banda banchettare spolpando le ossa di bambini democristiani, mentre già i cavalli della giunta rosso-relativo di Reggio Calabria scalpitano per abbeverarsi alle fontane di San Pietro, mentre già il tintinnare di sciabole dei vecchi seguaci di Borghese, che qui aveva la seconda casa, determinati a resistere fino all’ultima goccia di sangue, invade lo spazio sonoro , sarebbe bene ricordare il significato del pugno chiuso e la sua simbologia potente e collettiva, rimasuglio di un sogno.

Il pugno chiuso era l’unione dei deboli contro i forti. Era la resistenza degli oppressi agli oppressori. Era la speranza di un mondo giusto, equo, solidale. Il pugno chiuso era la resistenza agli orrori della Spagna franchista; era il rifiuto tedesco al nazismo. Il pugno chiuso era Lugano, l’antifascismo, i fratelli Rosselli, i morti di Reggio Emilia, i fratelli Cervi, era il rifiuto degli orrori di via Tasso e delle Brigate Nere.

Era pugno chiuso quello delle terre sottratte agli ignobili latifondisti, quello di Portella delle Ginestre, ma anche quello della banda Cavallero, e degli anarchici impenitenti; e poi era quello di Via Giulia, era pugno chiuso di Tod Ruddgren e di Parco Lambro, ribelle con i Rolling, con Patty Smith e con Bob Dylan. Era quello alzato di Tommie Smith e John Carlos, anche se racchiuso in un guanto nero, che gli costò le medaglie alle Olimpiadi di Città del Messico. Era quello del prime femministe sul percorso di liberazione della donna. Era Ernesto Che Guevara e Radio Alice, ma anche Benigni e Troisi, Guccini e Vecchioni, la Giannini e Dalla.

Un pugno chiuso può significare tutto, e può essere nulla; persino Bersani ebbe la sfrontatezza di levarlo al cielo, e accanto a lui c’era la “pasionaria” Moretti. Ci sono foto che ritraggono nientedimeno che Massimo D’Alema con la mano baffuta stretta a pugno. Un saluto a pugno chiuso è quello di “Lavorare con Lentezza”, è quello disperato dei Ribelli, con la notte più nera sfidata; pugni chiusi, anche se in tasca, quelli di Bellocchio e quelli, micidiali, di Mohamed Alì.

Domani è Primo Maggio. Festa dei lavoratori, della gente che fatica sul serio; festa degli oppressi, degli emarginati, festa dei poveri, così dovrebbe essere; ebbene, nulla di meglio di un pugno chiuso può rappresentarla; perché, lo sappiano i gentiluomini che non se ne fanno una ragione, ci sarà sempre nella storia un pugno chiuso pronto a levarsi contro l’ingiustizia. E non c’è miglior modo di salutarsi, il Primo Maggio: a pugno chiuso, e con l’orgoglio di aver creduto alla possibilità di cambiare questo zozzo mondo, che è rimasto sporco ma quel poco che è migliorato lo deve anche a chi ci ha creduto, salutando con la mano stretta a pugno e il sorriso della speranza dipinto in viso.