Allerta meteo a Reggio !

Reggio Calabria. A causa di possibili precipitazioni intense previste per domani, sabato 30 novembre 2013, la Commissione Straordinaria, con Ordinanza n. 92 del 29/11/2013, ha disposto, in via cautelativa, la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado ricadenti sul territorio comunale .L’avviso di criticità è stato emanato dalla Sala Operativa del Settore Protezione civile della Regione Calabria.

La nota diffusa anche dall’Arpacal –Centro Funzionale Multirischi, contenente due importanti documenti che riguardano l’avviso di criticità per possibili precipitazioni intenseed il Bollettino di criticità regionale per rischio idrogeologico e idraulico.“Le comunicazioni – si legge nella nota dell’Agenzia – sono state immediatamente trasmesse al Dirigente Settore Protezione Civile – Delegato dal Presidente della Giunta Regionale (D.P.G.R. 13/2006) presso la Sala Operativa Regionale – Regione Calabria – Catanzaro, nonché, per conoscenza, al Dipartimento Nazionale Protezione Civile a ROMA e alle Prefetture  della Calabria”.“I fenomeni legati alla forte perturbazione che insite sulle aree meridionali della penisola previsti – fanno sapere dal

Le varie criticità possibili

Multirischi Arpacal – dovrebbero intensificarsi ulteriormente tra il tardo pomeriggio di sabato e la giornata di domenica e potrebbero determinare fenomeni di dissesto da localizzati a diffusi e di intensità da media ad elevata, tali da costituire pericolo per la incolumità delle persone che si trovano nelle aree a rischio”. “In particolare, in base agli ultimi e più attendibili modelli previsionali – prosegue il Multirischi dell’Arpacal – è stata dichiarato il livello di allerta 2 (il più alto della scala) per le zone CALA 3, Cala 4, Cala 5 e Cala 6, ovvero per il tirreno meridionale e per tutta la costa ionica; per le zone di allerta Cala 1 e Cala 2 (tirreno centro settentrionale) è stato invece dichiarato il livello di allerta 1” (sul sito del Multirischi www.cfd.calabria.it sono pubblicati gli avvisi e le relative mappe esplicative, ndr).Il Centro Funzionale Decentrato della regione Calabria continuerà a seguire l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, la regione e le locali strutture di protezione civile, che stanno assumendo tutte le iniziative necessaria alla tutela delle pubblica e privata incolumità.Si invitano comunque i cittadini a porre la massima attenzione nello svolgimento delle attività quotidiane, in particolare con quelle che dovessero interferire con situazioni di rischio (sottopassi, aree in frana, scantinati ecc.). A tal riguardo, sul sito del Dipartimento della Protezione Civile nazionale (www.protezionecivile.gov.it ) sono consultabili alcune norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo.Si ribadisce, infine, che, come in altre occasioni dichiarato dal Direttore del Centro Multirischi, ing. Raffaele Niccoli, “l’unico ente istituzionalmente preposto alla raccolta e alla fornitura dei dati climatici in Calabria, soprattutto ai fini di Protezione Civile, è il Centro Funzionale Multirischi (CFM) dell’ARPACAL, derivazione diretta dell’Ufficio Idrografico e Mareografico del Compartimento di Catanzaro già facente parte dei Servizi Tecnici Nazionali”.

Sinergia

di Elena P. E’ questa la parola “chiave” del successo di REGGIO CALABRIA”Attività portuali e sviluppo costiero: complementari o alternativi alla riqualificazione urbana Per spiegare il fenomeno di una città in cui si continuano a creare posti di lavoro, mentre nel Paese la disoccupazione non accenna a diminuire, sottolineo proprio la sinergia che dovrebbe nascere tra Comune e Autorità, “per una politica di sviluppo razionalizzata che non solo tenga conto delle esigenze della città, ma sia in grado di trasferire a quella stessa città il potenziale di ricchezza rappresentato dalla presenza del porto”.E che porto: “4,5 milioni e mezzo di passeggeri ogni anno, tra crocieristi e fruitori delle autostrade del mare,Sullo sviluppo di questi fattori, in raccordo con il Comune,REGIONE E PROVINCIA,“Riqualificare il litorale per riqualificare l’intera città” potrebbe essere un motto del Comune di Reggio Calabria, che ne pensate? Diamoci una mossa prima che sia troppo tardi!attiviamo l’economia investendo su questo progetto ,visto che città definita Metropolitana beneficerà tutta la Calabria,come,ma è cosi semplice ampliamo il Porto di Reggio per far si che gradi e colossi Navi da Crociera possano sostare tranquillamente nel nostro porto ,a due passi dal centro abitato ,per cui i passeggeri turisti si troveranno a fare acquisti con molta piu facilita,e l’economia girerebbe con una velocita’ tale che si investirà su altre nuove iniziative… Naturalmente TT questo porterebbe un business all’economia calabrese….riqualifichiamo e progettiamo piani e vaste piante planimetriche di architettura all’avanguardia…bonifichiamo edifici e terre …uffici…ed infine edifici;quindi  assunzioni con contratti  a cottimo..o part time…fabbrichiamo B&B..investiamo su carte family..azzurre ..e convezioni ..con paesi dell’Italia.. delle Comunità EUROPEA ..realizziamo ciò che Reggio ha bisogno per rinascere ..realizziamo itinerari linee autobus..pullman. per giri turistici…ecc..tutto questo gestito dal Comune di REGGIO..il quale ricaverà i profitti..inoltre ci saranno introiti ,che verranno gestiti anche dalla Regione…Si può fare ,per cui ,mi rivolgo a voi gradi politici ,basta poco per far si che questa città si riscatti i propri diritti,voi attivatevi  fate delle richieste di finanziamento o proposte di manovre  e/o altro a voi compete questa delicata fase..pur sapendo che l’obbiettivo è serio ed di importanza vitale per il paese . Cari amici ,queste sono l’eventuali promesse da fare nei vostri discorsi ,in previsioni di Elezioni Politiche,la gente ha bisogno di vedere e toccare con mano una realta diversa ,perche lo meritano e no, fiumi di parole. Grazie a Elena x il gradito contributo.

Il Tar conferma lo scioglimento del Comune

L'ex Sindaco Arena

Il Tar del Lazio ha confermato lo scioglimento del Comune di Reggio Calabria per contiguita’ mafiose. Lo ha deciso la I sezione presieduta da Calogero Piscitello che ha respinto il ricorso proposto dall’ex amministrazione comunale. Dopo lo scioglimento, avvenuto poco più di un anno fa, quando a Palazzo San Giorgio il sindaco era Demetrio Arena, erede dell’attuale Governatore Giuseppe Scopelliti, lo stesso sindaco – nonostante prima avesse dichiarato di non aver preso in considerazione questa ipotesi – aveva infine presentato ricorso. Le motivazioni, aveva detto, oltre alle richieste dei cittadini, duramente colpiti dalla decisione del Governo, stavano principalmente nei grossolani errori contenuti nella relazione della Commissione d’accesso inviata al Comune. Più di 300 pagine che descrivevano dinamiche interne alla città, ma contenenti numerose inesattezze, quando non complete falsità.Principalmente su questo si è giocata la partita di recupero della ex amministrazione, che oggi però si vede confermato, questa volta dal Tar, lo scioglimento del Comune.La decisione – oggi confermata legittima – presa dal ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri, non più di qualche mese fa, ha determinato l’incandidabilità per il primo turno elettorale dell’ex sindaco Demetrio Arena e di alcuni esponenti del centrodestra reggino: Walter Curatola, Giuseppe Eraclini, Giuseppe Martorano, Pasquale Morisani, Giuseppe Plutino, Luigi Tuccio e Sebastiano Vecchio saranno colpiti dalla medesima sentenza, in ragione di alcuni elementi emersi nella relazione della Commissione, e successivamente verificati durante le udienze del Tribunale presieduto da Rodolfo Palermo.

Già un attentato all’AVR

Operai AVR al lavoro

Reggio Calabria non si smentisce mai.Inizia male l’avventura della società (AVR) che sostituirà la Leonia spa .Ignoti, nella notte tra sabato e domenica, hanno esploso contro un mezzo della AVR, la ditta incaricata della raccolta dei rifiuti a Reggio Calabria, alcuni colpi di pistola di piccolo calibro. Sei i proietti sparati contro il mezzo, che si trovava parcheggiato nella strada d’accesso all’impianto di smaltimento rifiuti di Sambatello. Un vero e proprio atto intimidatorio quindi, per la ditta di Roma che ha sostituito la Leonia da pochissimi giorni, e che ha già dovuto far fronte a diversi problemi, come la chiusura della discarica di Pianopoli, che riaprirà solo giovedì mattina. Non proprio un inizio sotto i migliori auspici.

Addio Leonia, ora c’è l’AVR

REGGIO CALABRIA La Commissione straordinaria del Comune di Reggio Calabria ha affidato, da oggi e per i prossimi sei mesi, la conduzione del servizio di igiene urbana cittadina all’azienda Avr spa. «Tale scelta – è detto in una nota del Comune – si è resa necessaria poichè il socio privato presente nella compagine societaria della Leonia è sottoposto a informativa interdittiva emessa dalla Prefettura di Reggio Calabria, la cui portata ha, sin qui, trovato conferma col rigetto sia del Tribunale amministrativo di Reggio Calabria che del Consiglio di Stato della richiesta di misura cautelare dallo stesso avanzata». «Nell’assumere la decisione – si afferma ancora nel comunicato – la Commissione straordinaria ha garantito il passaggio di tutti i dipendenti della Leonia al nuovo gestore Avr, con il mantenimento, quindi, dei livelli di inquadramento retributivi e contributivi di ciascuno. Assicurando, al contempo, la continuità del servizio affinché la salute e l’interesse pubblico vengano salvaguardati. In tale direzione, l’Avr si è dotata di un nuovo parco mezzi che, fra l’altro, permetterà il potenziamento del servizio di spazzamento delle strade. Inoltre, l’introduzione di moderni sistemi di monitoraggio e controllo consentirà la verifica sulla qualità e quantità del servizio effettuato».«La Commissione straordinaria, inoltre – prosegue la nota – in un’ottica programmatoria, ha già fornito le prime indicazioni ai propri uffici per la progettazione di un sistema permanente, innovativo e virtuoso, di gestione integrata dei rifiuti, ponendo massima attenzione alla riduzione della produzione dei rifiuti nonché alla crescita della raccolta differenziata, in linea con gli obiettivi previsti dalla normativa di settore. Da qualche giorno, non di meno, si deve constatare che, ancora una volta, i limiti dell’impianto di Sambatello non hanno permesso lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani della città. Ne è dimostrazione la presenza di cassonetti stradali traboccanti, unitamente al diffuso formarsi di rifiuti giacenti a terra». «Anche in queste particolari circostanze – ha detto il prefetto Gaetano Chiusolo, coordinatore della Commissione straordinaria – la gestione dei servizi pubblici, e in particolare quella relativa al settore dei rifiuti urbani, prevede, ai fini di una buona riuscita, un coinvolgimento positivo da parte dell’utenza cittadina. Infatti, questa è, a pieno titolo, protagonista attiva del sistema di gestione, andando a incidere profondamente sulla bontà del risultato finale e, molto spesso, a stabilire il successo o l’insuccesso del sistema di riduzione/raccolta dei rifiuti urbani». «A tale riguardo – conclude – è necessario il richiamo al rispetto delle regole di conferimento dei rifiuti e l’impegno a riutilizzare/differenziare i rifiuti prodotti e a non abbandonarli sulle pubbliche vie, creando pericolose e insalubri microdiscariche».

L’ADDIO DI RAPHAEL ROSSI.L’assegnazione dell’incarico all’Avr ha anche una coda polemica. Dopo la scelta della commissione che guida la città, infatti, l’ad di Leonia Raphael Rossi ha rassegnato le dimissioni dalla società mista che ha guidato negli ultimi mesi. Ciò che non lo ha convinto sono i tempi risicati con i quali, dopo l’interruzione del contratto con Leonia, il Comune ha affidato il contratto all’Avr Spa, che inizierà ad operare da domani. Tempi che lo stesso Rossi definisce «un po’ inusuali, che rischiano di generare disservizi». (fonte corrieredellacalabria)

Annunci di Lavoro

FISIOTERAPISTA

Sede : Reggio Calabria.Contratto -tempo indeterminato.Per azienda operante nel settore sanitario ricerchiamo FISIOTERAPISTAcon minima esperienza nel ruolo, disponibilità a lavorare in casa protetta e domiciliato in zona. Si offre contratto a tempo determinato da 36 ore settimanali. Lavoropiù S.p.a – Aut. Min. 1104/SG del 26/11/2004.Il presente annuncio è rivolto ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91, e a persone di tutte le età e tutte le nazionalità, ai sensi dei decreti legislativi 215/03 e 216/03.Per visionare l’informativa sulla privacy, si prega di consultare la sezione Privacy di questo sito. per rispondere all’annuncio clicca qui : http://reggiocalabria.bakeca.it/altre-offerte-di-lavoro/fisioterapista-z2kn73533695?/&utm_source=Alert&utm_medium=email&utm_content=dettaglio15-11-2013&utm_campaign=Alert-altre-offerte-di-lavoro
———————————————————————————————————————–
Merchandiser Reggio Calabria e provin.
Agenzia di field marketing cerca merchandiser (allestitore/allestitrice) CON ESPERIENZA in profumeria per attività in diversi punti vendita di Reggio Calabria e provincia.Requisiti richiesti: esperienza di merchandising, buona manualità, precisione, puntualità, dimestichezza con internet, automunito, disponibilità a spostamenti all’interno della provincia di riferimentoTipologia lavoro: autonomoNo perditempo e persone senza esperienza. Inviare cv dettagliato clicca qui :
——————————————————————————————————————————-
Export Manager -Regione Calabria
Co.Mark spa, azienda leader nel settore dell’ Internazionalizzazione, ricerca  1 Export Manager che gestisca aziende clienti Co.Mark supportandole nella creazione e nello sviluppo di reti commerciali all’estero. Attività principali: sviluppo dei mercati, delle reti distributive e dei brands aziendali; definizione ed implementazione delle strategie commerciali; costituzione e consolidamento delle relazioni commerciali con partner dei paesi di competenza.
Si richiede: laurea, Esperienza pluriennale in Ufficio Commerciale Estero/Sales di Pmi, conoscenza molto buona di almeno 2 lingue straniere (Inglese e preferibile tedesco). Completano il profilo grinta,alta capacità di problem solving e di autonomia di gestione. Si offre: formazione adeguata e percorso di crescita in azienda moderna e strutturata. Retribuzioni equiparate ad esperienza ed in grado di soddisfare tutte le candidature. Sede di lavoro:Reggio Calabria e provincia. Per  info clicca su : http://lavoro.trovit.it/index.php/cod.frame/url.http%253A%252F%252Fwww.cambiolavoro.com%252Fclav%252Fbacheca.nsf%252FAnnunciDiLavoroNew%252FREGIONE_CALABRIA_REGGIO_CALABRIA_EXPORT_MANAGER_REGGIO_CALABRIA_REGIONE_CALABRIA_REGGIO_CALABRIA_F26D7D8A89D92F78C1257C1C007F5F95%253FOpenDocument/id_ad.101B1m1u8Uq14/what_d.reggio%20calabria/origin.15/section.21/section_type.1/pop.0
——————————————————————————————————————–
Responsabile di struttura
Cerchiamo per struttura RSA, casa di riposo, un responsabile di struttura.La risorsa dovrà avere provate conoscenze infermieristiche e una pregressa esperienza da caposala/caporeparto: dovrà quindi essere in grado di gestire e coordinare una struttura con circa 50 ospiti e 30 dipendenti.Si richiedono preferibilmente 7/8 anni di esperienza nei suddetti ruoli.L’orario lavorativo sarà di 30 ore settimanali, distribuite su 5/6 giorni e in orari variabili nella mattina o nel pomeriggio.Costituirà titolo preferenziale la conoscenza dell’utilizzo del computer.Si richiede infine disponibilità immediata e disponibilità a lavorare in zona Cadelbosco. Per info clicca su :
per altri annunci precedenti clicca su : LAVORO : CONCORSI & SELEZIONI  http://www.demetriodelfino.it/category/lavoro-news/

Riapriamo “Parco Caserta”

E’ di queste ore la notizia del rigetto, da parte del TAR, della richiesta di sospensiva presentata dalla società Paideia e riguardante l’istanza di riesame del 26 agosto scorso che, nei fatti, aveva impedito la riapertura della struttura del “Parco caserta”.Gravi le motivazioni del Tribunale Amministrativo che parla di “possibilità di infiltrazioni mafiose” e che, in sostanza, giudica tardive le azioni poste in essere dalla società atte ad estromettere i soci coinvolti nelle inchieste Archi-Astrea. Sarà facoltà e interesse del legale rappresentante della Paidea di chiarire tutta la vicenda davanti al Prefetto. Il commissariato Comune di Reggio Calabria si troverà, dunque, nuovamente in mano la questione; è comunale, infatti, l’imponente struttura sportiva, a suo tempo data in gestione alla Paideia.
Ed è proprio ai commissari che si rivolge il mio appello: loro sono qui per “ripristinare la legalità”, per “bonificare” una terra martoriata e spesso ripiegata su se stessa e sui propri “endemici mali”. Non perdano, dunque l’occasione: prendano subito una decisione, per il bene della città, degli atleti, ma anche dei semplici utenti della struttura,nonché dei lavoratori. Tenere chiusa una struttura unica per posizione, spazi esterni e modernità degli impianti significa condannarla, in breve tempo, all’obsolescenza e all’abbandono.Vivo è ancora, in ognuno di noi, l’amaro destino a cui è stata condannata la struttura che ospita la piscina comunale adiacente lo Stadio O. Granillo. Anche quella abbandonata a se stessa, senza l’ordinaria manutenzione e ormai chiusa perché, nei fatti, inagibile. Allora la chiusura di quell’impianto ha segnato la “morte” della squadra di pallanuoto maschile e femminile; fino all’ultimo quegli atleti hanno continuato i loro allenamenti, in condizioni igienico-sanitarie quanto meno discutibili, questo sino allo stop finale. Gli anni di abbandono, senza la più elementare manutenzione avevano avuto la meglio. Da quel momento nessuno ha più avuto interesse a rimettere in piedi una squadra che, invece, tante soddisfazioni aveva dato alla città e a che aveva fatto crescere con “valori veri” più di una generazione. Un ragazzo impegnato nello sport è, infatti, per definizione stessa, lontano da droghe e “stravizi” di ogni genere; nessun progetto o “lezione a tavolino” può avere un effetto più dirompente dello sport nella vita di un bambino e di un adolescente.
Allora molti istruttori di quella struttura che, con sacrificio, passione e professionalità e molto spesso con scarsi riconoscimenti economici, avevano gestito corsi nuoto, acqua fitness, nuoto riabilitativo, acquaticità neonatale, nuoto gestanti,ecc., avevano trovato “collocazione” al Parco Caserta.Oggi la situazione è molto più grave: che fine faranno gli istruttori, le segretarie, i collaboratori, gli addetti alle pulizie? Tutti questi lavoratori rischiano di pagare per colpe, vere o da accertare, che sicuramente non gli appartengono. Insieme a loro pagheranno gli atleti dell’agonistica che vedranno andare in fumo anni di sacrifici e di speranze, pagheranno i bambini della scuola nuoto, quelli che facevano danza, quelli del karate e ogni altra disciplina sportiva che la struttura ospitava. Pagheranno i disabili che, nella struttura, da anni praticavano nuoto e, supportati da amorevoli assistenti, partecipavano anche a numerose gare, pagheranno gli utenti ma anche coloro che, negli spazi esterni della struttura amavano passeggiare e godere di un po’ di verde, così carente nella nostra città.

Non perdano, dunque, i commissari l’occasione per “ripristinare” veramente la legalità in città, si facciano carico delle esigenze dei cittadini e dei lavoratori e dispongano l’immediata riapertura dell’impianto. Potrebbero decidere per una gestione diretta, in tal senso non si guardino solo i soldi necessari per iniziare le attività ma anche gli introiti derivanti dalla gestione stessa. Oppure si decida per una gestione alternativa, ma si faccia in fretta nell’interesse di un’intera città.Solo così si instaureranno veramente circuiti virtuosi che impediranno il perpetuarsi di una mentalità molto presente, e purtroppo a volte avvalorata dai fatti, alle nostre latitudini, secondo la quale la “cosa pubblica” può essere gestita solo attraverso discutibili appoggi e interessi trasversali.

Adesso che “la palla” è passata a loro, facciano i commissari il possibile affinché non passi mai più la logica del “si stava meglio quando si stava peggio”, diano loro per primi l’esempio secondo cui l’alternativa a una “cattiva gestione” può essere soltanto la buona gestione, mai l’incuria e l’abbandono.DEMETRIO DELFINO

Consigli antitruffa!

Le carte

Sono in continua espansione i casi in cui tramite email contraffatte vi si chiede per conto di Poste di aprire un link ed inserire dati sensibili perchè la carta risulta bloccata, o vi sono stati strani movimenti, o semplicemente per “sicurezza web”.Se per errore si sono forniti i codici personali,cambiare al più presto la password di accesso ai servizi .Informare immediatamente Poste Italiane telefonando al numero verde 803.160 (*) (seguire le istruzioni della guida vocale e scegliere l’opzione Servizi Internet).Ecco i comportamenti consigliati da Poste Italiane:

Diffidare di richieste urgenti dei dati personali Diffidare di richieste urgenti dei dati personali

Spesso i messaggi di phishing adottano un tono allarmistico, e il vostro intervento è richiesto per garantire la sicurezza dei vostri dati stessi.
Facendo attenzione ad alcuni aspetti, è possibile individuare la maggior parte delle e-mail fraudolente, che presentano, di solito, le seguenti caratteristiche:

  • non sono personalizzate e contengono un messaggio generico di richiesta di informazioni personali, per motivi non sempre ben specificati (es.: scadenza, smarrimento, problemi tecnici, ecc.)
  • anche in presenza di una personalizzazione, l’e-mail non fa quasi mai riferimento al nome e cognome del destinatario ma a un indirizzo di posta elettronica (es.: bianchi.m@poste.it)
  • fanno uso di toni “intimidatori” (es.: minacciando la sospensione dell’account in caso di mancata risposta da parte dell’utente)
  • non riportano una data di scadenza per l’invio delle informazioni
  • contengono errori di ortografia e sono spesso scritte in una forma poco corretta
  • chiedono di non rispondere al mittente ma di cliccare sull’indirizzo fornito

Diffida sempre delle e-mail che chiedono l’inserimento di dati riservati: il nome utente e la password, il codice per le operazioni dispositive di BancoPostaonline, i codici delle carte di pagamento, altre informazioni personali.

» Esempio di e-mail contraffatta

Le e-mail arrivano solo alla casella di poste.it Le nostre  e-mail arrivano solo alla casella di poste.it.E’ infatti su questa casella che Poste italiane, se non diversamente richiesto, invia le comunicazioni alla clientela. Per quanto riguarda le e-mail relative al Conto BancoPosta e al conto BancoPosta Click, queste sono inviate esclusivamente alla casella attivata con la registrazione al sito www.poste.it nella cartella di Posta Elettronica Sicura denominata “Comunicazioni BancoPosta”.

bancomat Poste

La Posta Elettronica Sicura è un’area – a prova di phishing – dove, i correntisti BancoPosta online e BancoPosta Click, riceveranno tutte le comunicazioni relative alle ricevute delle operazioni effetuate online e alle promozioni. La presenza nei messaggi del timbro postale elettronico (Electronic postal certification mark) attesta che i dati sono originati da Poste Italiane e certifica la data e l’ora di generazione del messaggio stesso.Nel caso in cui un’e-mail contenga richieste “sospette”, non rispondere all’e-mail stessa ma informa immediatamente Poste Italiane chiamando il numero gratuito 803.160(*).Non cliccare sui link presenti nelle e-mail “sospette”, ma accedi al sito digitandowww.poste.it. Anche se sulla barra degli indirizzi del browser viene visualizzato l’indirizzo corretto, non bisogna fidarsi: un esperto informatico può essere in grado di far visualizzare, nella barra degli indirizzi del browser, un indirizzo diverso da quello in cui realmente ci si trova.

Custodisci con cura i dati riservati Custodisci con cura i dati riservati

e modifica la password di accesso ai servizi online almeno una volta al mese o al più presto se ritieni che qualcuno ne sia venuto in possesso. La modifica della password può essere effettuata dalla “Home Page personalizzata”, disponibile accedendo ai servizi online.
E’ opportuno utilizzare una password con le seguenti caratteristiche:

  • lunghezza minima: 8 caratteri
  • che contenga almeno una lettera maiuscola, una lettera minuscola, un numero
  • che non corrisponda a parole di uso comune, nomi propri, date di nascita
  • non utilizzare la stessa password che utilizzi per accedere ad altri siti web

Quando inserisci dati riservati in una pagina web, assicurati che si tratti di una pagina protetta Diffida di improvvisi cambiamenti nella modalità con cui viene chiesto di inserire i codici di accesso a BancoPostaonline: ad esempio, se questi vengono chiesti non tramite una pagina del sito, ma tramite pop-up (una finestra aggiuntiva di dimensioni ridotte). In questo caso, contatta immediatamente Poste Italiane chiamando il numero gratuito 803.160(*).

Per effettuare, da BancoPostaonline, operazioni che generano trasferimenti di denaro (es.: pagamenti, bonifici, acquisto e rimborso buoni fruttiferi postali, richiesta prestito…), ti sarà richiesto di digitare soltanto quattro dei dieci caratteri del codice dispositivo segreto. Il codice viene richiesto solo per questo tipo di operazioni. In nessun caso dovranno essere digitati tutti e dieci i caratteri del codice dispositivo segreto.

Controlla regolarmente gli estratti conto Controlla regolarmente gli estratti conto
del tuo conto BancoPosta e delle carte di credito per assicurarti che le transazioni riportate siano quelle realmente effettuate. In caso contrario, contatta Poste Italiane e/o l’emittente della carta di credito

Aggiorna sempre il software per la sicurezza Aggiorna sempre il software per la sicurezza
(antivirusantispyware, ecc.) ed eventualmente anche il sistema operativo e i programmi per navigare in internet. Le aziende produttrici dei software rendono periodicamente disponibili online (e scaricabili gratuitamente) aggiornamenti (cosiddette patch) che incrementano la sicurezza del sistema operativo e del browser. Sui siti di queste aziende è anche possibile verificare che il proprio browser sia aggiornato; in caso contrario, è consigliabile scaricare e installare le patch.

Utilizza una toolbar antiphishing Utilizza una toolbar antiphishing
Può aiutare a riconoscere i siti potenzialmente pericolosi. Queste toolbar segnalano il livello di rischio del sito che si sta visitando e, in caso di phishing, sono in grado di bloccare la navigazione (l’utente può, in ogni caso, scegliere di continuare a “navigare”). Alcune toolbar sono disponibili sul web (es.: Microsoft, Netcraft, ecc.) e possono essere installate gratuitamente sul proprio computer

Ricorda: Poste Italiane non richiede mai attraverso messaggi di posta elettronica di fornire:
– il nome utente
– la password
– il codice per le operazioni di BancoPostaonline
– I dati della Carta di Credit o o della carta Postepay

Diffida di sedicenti società che a mezzo posta elettronica offrono facili guadagni per trasferire all’estero somme di denaro che giungono sul conto BancoPosta o sulle carte Postepay. In caso di accrediti sul conto provenienti da fonti sconosciute:
– Non prelevare la somma di denaro
– Informare immediatamente Poste Italiane telefonando al numero verde 803.160(*)
– Richiedere lo storno della cifra al legittimo proprietario.

Lavorare per LiDL

LIDL. La LIDL italia ricerca personale in tutta Italia, ci sono varie figure dispoonibili dal commesso/cassiere al responsabile area. Di seguito l’avviso per responsabile area x la Calabria. Chi fosse interessato alle altre figure in fondo alla pagina trova il link per andare alla sezione in oggetto ed inviare il curriculum. Retail Manager / Capo Area (m/f) – CalabriaLa sua mansioneLa figura del  Capo Area è un responsabile di zona che gestisce 4/6 punti vendita con un organico di 50/70 persone circa. Nello specifico il nostro Manager è responsabile della gestione economica e commerciale dei punti vendita, supervisiona la corretta applicazione delle direttive aziendali e delle norme di sicurezza ed igiene negli ambienti di lavoro, coordina le attività del personale dipendente, dirige il processo di selezione e pianifica interventi formativi ad hoc per i propri collaboratori. Risponde funzionalmente ad un Coordinatore Regionale Vendite.Il suo profilo:Cerchiamo giovani con formazione universitaria ad indirizzo preferibilmente economico con2/3 anni di esperienza in ruoli di responsabilità che prevedano il coordinamento e la gestione di risorse umane. Costituisce titolo preferenziale la provenienza dal mondo GDO o Retail. Completano il profilo predisposizione al lavoro in team ed al problem solving, ottime capacità di pianificazione ed organizzazione, flessibilità ed orientamento agli obiettivi, capacità comunicative e di leadership.La nostra offertaIn un contesto di mercato sempre più competitivo Lidl ritiene fondamentale garantire ai futuri Manager un processo formativo che si sviluppi parallelamente all’attività lavorativa e che gli consenta di potenziare le capacità manageriali richieste dal lavoro. L’inserimento di questa figura attraverso un Master aziendale in Retail Management prevede un percorso formativo iniziale di 7 mesi, che alterna formazione Continua a leggere

Avviso x congresso circolo Pd Sbarre

 SI COMUNICA A CHIUNQUE FOSSE INTERESSATO A PARTECIPARE CHE :

 DOMENICA 3 NOVEMBRE DALLE ORE 10 ALLE 13

SI SVOLGERA’ IL CONGRESSO DEL CIRCOLO PD DI SBARRE

PRESSO LA SEDE DELL’ASSOCIAZIONE JAN PALACH RIONE MARCONI N.16.

IL PROGRAMMA PREVEDE LA DISCUSSIONE SUI DOCUMENTI POLITICI E

L’ELEZIONE  DEL SEGRETARIO DI CIRCOLO.

Per altre info contattatemi

Nuovi annunci di lavoro

RESPONSABILE REPARTO SPORT DECATLON

Decathlon, leader nella creazione, produzione e distribuzione di articoli e tecnologie sportive sta cercando te.

Siamo un’azienda dove:
– le persone crescono e fanno crescere dando fiducia ai propri collaboratori
– le cose si realizzano insieme
– le opinioni generano innovazione

Appassionato/a di sport, dinamico/a e vitale, con senso del team e del servizio al cliente, propositivo/a econcreto/a. Neolaureato/a (o diplomato/a con esperienza in ambito commerciale), interessato/a a vivere un’esperienza nella grande distribuzione, disponibile alla mobilità geografica e a lavorare il sabato e la domenica.

Avrai la Responsabilità di:

·       Costruire e rendere concreto il Progetto Commerciale del tuo Reparto in condivisione con quello del punto vendita di cui farai parte.

·       Individuare le strategie commerciali necessarie a soddisfare le esigenze dei clienti aumentando la redditività del tuo reparto e del negozio.

·       Garantire con un planning qualitativo la disponibilità delle merci in reparto rendendo dinamico il commercio.

·       Assumere la tua equipe, integrare le risorse, garantire l’erogazione delle formazioni di base.

·       Motivare ogni singolo collaboratore accompagnandolo nella crescita professionale, garantendo colloqui di decisione periodici.

·       Gestire il tuo conto economico in coerenza con gli obiettivi del negozio e del reparto.

·       Far rispettare ai tuoi collaboratori le norme di sicurezza.

 Diventa uno di noi per partecipare da protagonista alla crescita di Decathlon Italia.Per candidarti per la posizione CLICCA SU :  http://offerte-lavoro.monster.it/getjob.aspx?jobid=127102658&WT.mc_n=b2c_adv_tvit    

La ricerca è indirizza a candidati di entrambi i sessi. Informativa privacy (D.Lgs. 196/03) su www.decathlon-careers 

—————————————————————————————————————-

RESPONSABILE PUNTO VENDITA

Gi Group SpA, Agenzia per il Lavoro (Aut. Min. 26/11/04 Prot. n° 1101-SG) assume:

per prestigiosa azienda: 1 Responsabile Punto Vendita.Posizione: Il candidato ideale dovrà assicurare la corretta conduzione di un punto vendita (un discount alimentare) coordinando le risorse interne per quanto concerne logistica, turistica e ferie. Requisiti: Il candidato deve essere autonomo, flessibile, predisposto ai rapporti interpersonali e con spiccate doti comunicative; deve essere orientato al risultato, dotato di ottime capacità organizzative e di gestione dei collaboratori; deve aver maturato, inoltre, una esperienza pregressa nel settore preferibilmente GDO e preferibilmente essere iscritto alle liste di mobilità. Sede di lavoro: Tortora (CS).

Per candidarsi: Filiale di Reggio Calabria, Via Giulia 31, Tel: 0965 324147, Fax: 0965 300721, email:reggiocalabria.giulia@gigroup.com

—————————————————————————————————————

Venditori/Promoter Commerciali 
Om-Group, agenzia specializzata, business partner di H3G Italia, ricerca
con esperienza gradita nel settore della telefonia cellulare che svolgano la loro attività presso postazioni fisse poste all’interno del PARCO COMMERCIALE “PORTO BOLARO”, REGGIO
Il candidato/a ideale è una persona determinata, dotata di una forte ambizione e con una spiccata attitudine commerciale. Possiede ottime capacità comunicative, orientamento all’obiettivo, unitamente ad una solida abilità nel gestire relazioni, attività di gruppo e problem solving.
Ulteriori requisiti:
– Diploma (preferenziale);
– Padronanza nell’utilizzo dei sistemi informatici;L’azienda è in grado di attrarre anche le candidature più qualificate, offrendo:
– Formazione tecnica/pratica.
– Rimborso spese fisso mensile;
– Provvigioni sull’acquisito;
– Gare su periodo;
– Supporto commerciale e pubblicitario;
– Concrete possibilità di crescita professionale.Le selezioni, ed il successivo corso di formazione gratuito, si svolgeranno nella città di riferimento e l’inserimento nel lavoro sarà immediato.
Si prega di inviare dettagliato curriculum allegando una foto autorizzando il trattamento dei dati in conformità alla Legge 196/2003 sulla privacy all’indirizzo  selezionesud@om-group.it

—————————————————————————————————————————