Share:

Emergenza all’Istituto “Piria”

 Il gruppo consiliare di centrosinistra al Comune di Reggio Calabria intende accendere i riflettori sulla delicata vicenda relativa al problema delle aule e dei locali per l’Istituto Tecnico “R. Piria”.Anche quest’anno, infatti, il problema si ripropone ed occorre trovare una soluzione nell’immediato, atteso che l’anno scolastico 2013 è alle porte.Giova ricordare che le vicissitudini dello scorso anno scolastico si sono concluse soltanto nel mese di dicembre, dopo tristi e avvilenti vicende che hanno determinato le proteste di professori e alunni superate soltanto grazie al risolutivo intervento della Prefettura.Ad oggi, l’Istituto “Piria” conta ben 53 classi, così distribuite: 30 presso la sede centrale, 12 presso la sede del centro di formazione professionale ex Inapli e 8 presso l’Istituto Industriale “Vallauri”. Tale disponibilità di aule, tuttavia, non sarà più sufficiente a soddisfare le esigenze dell’Istituto, alla luce dell’incremento delle domande d’iscrizione pervenute all’Istituto stesso.Occorre trovare nuove aule, quindi, ma il problema non è soltanto questo. Esiste un problema relativo alle palestre, ai laboratori e ai locali per i docenti ove ricevere le famiglie e depositare con sicurezza i registri.Lo scorso anno, infatti, l’Istituto “Piria” ha stipulato diverse convenzioni a titolo oneroso con privati per consentire lo svolgimento della pratica sportiva; cose che non è stata tuttavia possibile per le attività laboratoriali. Questo non è un problema da poco, poiché le attività di laboratorio sono previste dai piani di studio curriculari e non è possibile arrecare pregiudizio a quelle classi che, loro malgrado, si trovano a dover frequentare i distaccamenti dell’Istituto.Vi è infine un problema bagni: la legge prevede la separazione non solo tra uomini e donne ma anche tra corpo docente e alunni.Il gruppo di centrosinistra, per quanto sopra, sostiene la proposta del Dirigente scolastico dell’Istituto “Piria”, prof. Francesco Barillà, volta a estendere l’uso dei locali dell’ex Inapli da 12 a 20 aule considerato che, lo scorso anno, l’uso dei predetti locali per attività di formazione risultava limitato a sole due aule.Si invitano, pertanto, tutte le parti interessate, dal Presidente della Provincia Raffa, all’Assessore Provinciale alla P.I. Calabrese, alla Dirigente Blefari, al Sindaco Arena e all’Assessore Nociti, a confrontarsi sulla questione al fine di giungere a un’immediata e bonaria conclusione della vicenda.

I consiglieri comunali di centro sinistra: Massimo Canale,Demetrio Delfino,Giuseppe falcomatà,Nicola Irto,Nino Liotta,Giuseppe Marino.                                                                              

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Please enter an Access Token on the Instagram Feed plugin Settings page.